7 dicembre 2019
Aggiornato 22:00

Beretta: no a commissario, calciatori tutelati

«Rinviata la discussione su bacini di utenza»

ROMA - La Lega di Serie A ritiene inesistenti le condizioni per la nomina di un commissario da parte della Figc per la stipula del nuovo contratto collettivo con l'assocalciatori. «Credo che non esista un solo calciatore di Serie A che non sia tutelato da un regolare contratto per cui continuiamo a ritenere che non sussistano le condizioni gravi che l'Alta Corte, nel suo parere di luglio, ha indicato come necessarie per la nomina del Commissario ad acta», ha detto oggi il presidente della Lega, Maurizio Beretta, a margine dell'assemblea.
Nella riunione odierna è stata discussa la definizione dei criteri per individuare i bacini di utenza. Al termine della riunione Beretta ha ribadito la necessità di ulteriori incontri di approfondimento: «Dobbiamo continuare a lavorare per definire le modalità di svolgimento dell'indagine demoscopica, non abbiamo una scadenza ravvicinata per cui proseguiremo i lavori nelle prossime settimane».