19 gennaio 2020
Aggiornato 20:30
Flop Ferrari

Alonso: è andato tutto male, dalla partenza alla strategia

Lo spagnolo dopo il deludente gran premio di Abu Dhabi: «Peccato perdere il titolo all'ultimo momento»

ABU DHABI - «E' un peccato arrivare alla fine della stagione e perdere il titolo all'ultimo momento ma queste sono le corse, questo è lo sport». Così Fernando Alonso dopo il Gp di Abu Dhabi che ha visto trionfare per il titolo iridato il tedesco Sebastian Vettel della Red Bull. Il pilota della Ferrari si è visto sfuggire il terzo titolo iridato proprio nell'ultima gara della stagione. «Oggi è andato tutto male, dalla partenza alla strategia. Col senno di poi sarebbe stato meglio non rientrare ai box così presto ma è facile parlare a bocce ferme: era comunque una decisione non certo facile», ho detto lo spagnolo riferendosi alla strategia scelta dal cavallino per la gara.

Il pilota asturiano ammette la supremazia dei rivali: «Voglio fare i complimenti alla Red Bull e ai suoi piloti: durante l'arco del campionato hanno avuto qualcosa in più di noi e si meritano di essere dove sono adesso». Ma salva l'ottimo lavoro svolto dalla scuderia di Maranello in questa stagione » Lo avevo detto nei giorni scorsi: questa resta una stagione da dieci. Sono stati mesi intensissimi e mi sono trovato in una squadra dall'atmosfera straordinaria. Ora c'è tristezza ma sono certo che fra qualche ora, a mente fredda, cominceremo ad apprezzare meglio quello che abbiamo fatto. Dobbiamo continuare così, uniti e determinati».

Alonso rilancia la sfida per la prossima stagione: «Dobbiamo vivere il prossimo anno con quella voglia di vincere che ci ha caratterizzato e che, l'ho imparato subito, è un segno dell'identità Ferrari. Dobbiamo migliorare la macchina, fare in modo che gli errori che tutti - noi piloti e la squadra - abbiamo commesso durante l'anno non si ripetano».