25 luglio 2024
Aggiornato 03:30
Manchester United

Rooney è stufo, ha chiesto di essere ceduto

Ma non ad un club di Premier Leage. Fra l'attaccante e il manager Ferguson il rapporto è al capolinea

MANCHESTER - Wayne Rooney avrebbe chiesto al Manchester United di essere ceduto e non ad un club di Premier League. Lo riportano, attraverso notizie lanciate nella notte, i siti internet del Guardian e del Telegraph. Secondo quanto si apprende, però, l'intenzione di Rooney non sarebbe quella di lasciare i red devils già alla riapertura del mercato di gennaio, ma dalla prossima estate.

SCANDALI - Dopo essere stato coinvolto nello scandalo relativo alla frequentazione della prostituta Jenny Thompson, quando sua moglie Coleen era in attesa del loro figlio Kai, Rooney è stato tenuto molto spesso fuori dal suo allenatore Alex Ferguson ed ha saltato diversi match di campionato e Champions League.
Il manager del United ha sempre giustificato le esclusioni con i problemi alla caviglia del 24enne attaccante della nazionale inglese, ma tra i due, si legge dai giornali inglesi, il rapporto si sarebbe ormai deteriorato. Sabato scorso, poi, in occasione del match contro il West Bromwich Albion (2-2), Rooney è rimasto in panchina quasi per tutto il tempo, quindi, subentrato a 20' dalla fine, è stato incapace di lasciare un segno della sua presenza in campo. In questa stagione l'attaccante ha segnato un solo gol. Il contratto di Rooney con lo United scade nel giugno del 2012 e, sempre secondo indiscrezioni, l'attaccante avrebbe già respinto una proposta di prolungamento.