29 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Moto | Gp Indianapolis

Marquez in pole su Derbi nella 125

Poi le Aprilia di Terol e Smith, Cortese quarto su Espargaro. Marquez: «Bella pole, mi preoccupa la spalla»

INDIANAPOLIS - Lo spagnolo Marc Marquez su Derbi ha ottenuto la pole position per il Gran Premio di Indianapolis classe 125. Marquez nelle qualifiche ha girato in 1'48:124 precedendo di 479 e 902 millesimi le Aprilia dello spagnolo Nicolas Terol e del britannico Bradley Smith. Quarto su Derbi il tedesco Sandro Cortese davanti ai compagni di marca spagnoli Pol Espargaro ed Efren Vazquez.

MARQUEZ - «Su di un tracciato dall’asfalto così sconnesso è facile prendersi dei rischi inutili, ma è così per tutti», spiega Marc Marquez. «Abbiamo qualche difficoltà nel trovare un set-up per la moto che renda bene in tutti i settori, ma penso comunque che abbiamo fatto un buon lavoro e per la gara abbiamo già delle idee per la messa a punto. In ogni caso siamo felici per questa pole position, per la gara il problema potrebbe arrivare dalla spalla infortunata che potrebbe darmi problemi sulla distanza. Se non ci saranno problemi credo di riuscire a tenere lo stesso ritmo, dobbiamo soltanto provare qualcosa di nuovo nel Warm Up, ma se non funzionasse possiamo sempre tornare al nostro set-up di base già competitivo», ha concluso il leader del mondiale.

TEROL - «Tenendo conto del gran caldo il ritmo oggi era abbastanza veloce», spiega Nico Terol. «La pista era scivolosa e ho dovuto fare attenzione, molti piloti sono caduti ed era facile sbagliare. Marquez ha fatto una serie di giri veloci, ma il ritmo tra noi è molto simile: se domani riuscirò a partir bene potrò sicuramente lottare con lui per la vittoria. In queste qualifiche abbiamo centrato il nostro obiettivo di conquistare un posto in prima fila. La mia moto è migliorata molto rispetto alla prima sessione di prove libere e con un paio di modifiche nel warm up possiamo ritenerci a posto. Per la gara puntiamo sicuramente alla vittoria, a patto di partire bene e dare tutto sin dal primo giro perchè mi aspetto una gara molto combattuta», ha concluso il vincitore di Indianapolis del 2008.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal