20 gennaio 2022
Aggiornato 14:30
Supercoppa italiania

Ranieri: Inter favorita, ma Roma se la gioca

L'allenatore giallorosso: «E' una partita secca, c'é una coppa in palio, ci proveremo con la nostra qualità e con l'orgoglio»

ROMA - «L'Inter è sempre favorita», anche in vista della finale di Supercoppa di domani sera a San Siro, ma Claudio Ranieri è convinto che la sua Roma scenderà in campo «per giocarsela» alla pari contro i campioni d'Italia e d'Europa. «E' una partita secca, c'é una coppa in palio, ci proveremo con la nostra qualità e con l'orgoglio», ha detto Ranieri questa sera in conferenza stampa.

«BENITEZ? UNA PERSONA SERIA» - Rispetto all'avversario che lo scorso anno ha tolto alla Roma scudetto e Coppa Italia, in panchina non c'é più il portoghese Jose Mourinho, il nemico storico di Ranieri passato al Real Madrid, ma lo spagnolo Rafa Benitez, arrivato dal Liverpool. «Mourinho non mi manca, penso manchi molto di più a voi giornalisti», ha detto Ranieri. «Con Benitez ci conosciamo da tanto tempo, lo stimo molto, è un grande professionista e un grande allenatore, una persona seria. Ci siamo affrontati in Spagna, io ero al Valencia, lui all'Extramadura: abbiamo perso da loro e pareggiato in casa nostra».

SIAMO UNITI E COMPATTI - L'allenatore giallorosso ha quindi sgomberato il campo sui dubbi circa lo stato di nervosismo che sin respirerebbe nello spogliatoio: «Anch'io ho percepito queste voci che arrivano dall'esterno, ma all'interno non c'é niente. Sono le solite voci che escono in prossimità di grandi appuntamenti. Siamo pronti per disputare un grande campionato, siamo uniti e compatti e domani lo dimostreremo».

ADRIANO - Il grande ex, il brasiliano Adriano, non dovrebbe giocare, almeno dall'inizio, anche se Ranieri non si sbottona. «La cosa importante è vedere la sua voglia immensa», ha detto il tecnico giallorosso. «Si sta allenando bene, ha a che fare con una struttura fisica notevole. Ma è un nostro punto di riferimento, lo stiamo aspettando e facendo crescere fisicamente».