4 dicembre 2020
Aggiornato 09:00
Juventus

Buffon: Rimonta? No, ci guardiamo alle spalle

«Milan e Roma possono dare filo da torcere all'Inter»

TORINO - La Juventus ha risalito la classifica arrivando fino al quarto posto ma Gigi Buffon avverte: «Bisogna ancora guardarsi indietro». Il portiere bianconero, che dovrà restare fermo un mese per un infortunio muscolare alla coscia destra, si è mostrato estremamente cauto circa la possibilità di agganciare il treno-scudetto: «Viste le distanze dalla terza e dalla quinta bisogna ancora guardarsi indietro più che davanti», ha detto Buffon a Sky Sport, «e se l'Inter continuerà ad avere impegni importanti credo che sia il Milan che la Roma possono dare del filo da torcere all'Inter».

Buffon ha definito il tecnico Alberto Zaccheroni «una persona pacata che ha le idee chiare» e ha minimizzato l'apparente attrito di ieri sera tra l'allenatore ed il brasiliano Diego, contrariato per la sostituzione nel match di Europa League con l'Ajax: «Quando una squadra supera un momento nero come abbiamo fatto noi problemi come questi non si creano. Non gli ho parlato, ma lui tiene molto alla causa comune», ha assicurato Buffon. Infine sull'avvicendamento in panchina tra Zaccheroni e Ciro Ferrara, esonerato dalla dirigenza bianconera. «Nel momento in cui viene esonerato un allenatore i giocatori si sentono più responsabilizzati e vengono a cadere alibi e scusanti», ha concluso Buffon.