23 gennaio 2020
Aggiornato 04:00
Calcio Inglese

La Premiership fa crac, il Portsmouth è la prima vittima

E' il primo club ad entrare in amministrazione controllata, riceverà -9

LONDRA - Il Portsmouth è divenuto oggi il primo club nella storia della Premier League inglese ad entrare in amministrazione controllata. L'annuncio ufficiale, anticipato ieri dai revisori dei conti che stanno seguendo la grave situazione finanziaria del club, è stato diffuso dal sito internet ufficiale della squadra inglese. Grazie al regime di amministrazione controllata il Portsmouth ottiene protezione dai creditori nel periodo necessario alla ristrutturazione delle casse societarie.

Dal punto di vista sportivo, tuttavia, questa forma di bancarotta porterà la lega inglese a sanzionare la squadra con una penalizzazione di nove punti nella classifica della massima divisione. Il Portmsouth, virtualmente condannato alla retrocessione nella serie cadetta (è a 17 punti dalla salvezza), è entrato in amministrazione controllata per il mancato risanamento di un debito pari a circa 78 milioni di euro. I traghettatori della società cercheranno nel prossimo periodo di raggiungere accordi con i creditori.

La Premier League è la lega più florida al mondo in fatto di incassi e di giro d'affari, ma la situazione finanziaria del campionato inglese è più che allarmante. In base ad una relazione dell'Uefa anticipata dalla stampa britannica nella stagione 2007-2008 18 delle 20 società della Premiership avevano un debito pari al 56% dell'esposizione complessiva degli oltre 700 club sparsi nel resto d'Europa. La crisi finanziaria non risparmia diversi club di grande prestigio come Manchester United, Liverpool e Arsenal.