18 gennaio 2020
Aggiornato 07:00
Finale Champions League

Re Juan Carlos e Zapatero a Roma per tifare Barcellona

Il Re ne approfitterà per breve visita al presidente Napolitano

ROMA - Anche il re di Spagna Juan Carlos I e il premier spagnolo José Luis Zapatero saranno a Roma mercoledì sera per la finale di Champions League fra il Barcellona e il Manchester United: a loro, in tribuna autorità, si unirà anche José Montilla, presidente della Generalitat de Catalunya (il governo autonomo regionale catalano).

Re Juan Carlos approfitterà della partita per una visita di cortesia al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e si recherà brevemente al Quirinale prima della partita, nel tardo pomeriggio. Il monarca, nato a Roma nel 1938 durante l'esilio della famiglia reale spagnola, trascorse l'infanzia fino ai 10 anni circa nella capitale italiana.

Ma se il re - che in patria non può mostrare le sue preferenze calcistiche per ragioni di neutralità istituzionale - sarà a Roma essenzialmente per ragioni protocollari, Zapatero ci sarà anche in veste di vero e proprio tifoso 'blaugrana': il premier spagnolo, nonostante sia originario della città castigliana di Leon, è notoriamente tifoso del club catalano. Il 'Barca', per molti spagnoli della generazione di Zapatero, si identificava anche con il dissenso contro la dittatura franchista.