15 dicembre 2018
Aggiornato 18:30

Trovato un topo morto in un barattolo di fagioli italiani

Aprono una scatola di fagioli neri provenienti dall'Italia e vi trovano dentro un topo morto. La brutta sorpresa è avvenuta in Finlandia. L'allerta del sistema europeo RASFF

Topo
Topo (Drakuliren | shutterstock.com)

Certo, non è la prima volta che all’interno di una confezioni di prodotti alimentari ci sia una sorpresa. E non stiamo parlando di uova di Pasqua, ma di altri tipi di sorprese poco gradite. L’ultimo fatto è accaduto in Finlandia dove una famiglia ha aperto una scatola di fagioli neri di produzione italiana e vi ha trovato dentro nientemeno che un topo morto. Sì, proprio così.

Scatta l’allerta
Come si può ben immaginare, dopo la raccapricciante scoperta, e la relativa segnalazione, è scattata l’azione del Sistema Rapido di Allerta Europeo per la sicurezza alimentare (RASFF), che ha emesso la nota n° 2018.3505 del 03/12/2018, dove è riportato il caso e le avvertenze. Secondo quanto riportato nella nota, la Rasff non ritiene un allarme grave. Forse per non creare allarmismo. Tuttavia, un topo morto che si trovi a contatto con alimenti è un fatto da non prendere sottogamba, date le implicazioni che può avere per l’igiene e la salute.

La note emessa dalla Rasff
La note emessa dalla Rasff (Rasff)

Non si sa ancora molto
A parte l’avviso, non si sa ancora molto su quale sia la marca, il produttore e il lotto di fagioli neri in scatola oggetto della vicenda – e si spera che queste informazioni siano rese pubbliche al più presto. Per ora si sa che l’allerta riguarda due Paesi, l’Italia e la Finlandia, dato che non è escluso che altre scatole di fagioli neri siano in commercio anche nel nostro Paese. Se il topo era nella preparazione totale del prodotto, potrebbe dunque essere che abbia contaminato tutto quanto è uscito con quella produzione. Per questo sarebbe importante conoscere di quale marca e lotto si tratta. Il Ministero della Salute italiano, al momento, non ha emesso alcun bollettino. Attendiamo che si sappia qualcosa. Nel frattempo, asteniamoci dall’acquistare scatole di fagioli neri o, se le abbiamo già in casa, evitiamo di mangiarli.