15 dicembre 2018
Aggiornato 19:00

Sapresti riconoscere uno psicopatico quando lo incontri? La scienza spiega come fare

Un’esperta spiega a The Conversation come riconoscere uno psicopatico prima di instaurare una relazione con lui

Sapresti riconoscere uno psicopatico quando lo incontri?
Sapresti riconoscere uno psicopatico quando lo incontri? (francescopaoli AdobeStock)

Diciamo la verità: non è facile sapere chi abbiamo davvero davanti a noi. Conosciamo poco noi stessi, figuriamoci gli altri. A volte non sappiamo bene neppure come sono le persone che vivono in casa con noi. Spesso conosciamo volti nascosti dopo decine di anni di convivenza. Quindi se abbiamo di fronte a noi uno psicopatico non è assolutamente detto che siamo in grado di riconoscerlo. Infatti, la maggior parte di noi non ha nessuna competenza in merito. Ma la scienza ci dà alcune dritte per evidenziare caratteristiche tipiche. Ecco quali sono.

Dove vive uno psicopatico?
Ovviamente non esiste un posto in cui vivono tutti gli psicopatici. Non hanno una targa di riconoscimento e non ci dicono a noi di esserlo al primo incontro. Quindi, come facciamo a riconoscerne uno? A detta degli esperti non è assolutamente facile perché di norma fanno una vita piuttosto ordinaria – e non sono necessariamente criminali. Perciò potremmo incontrarne uno e voler anche instaurare una relazione con lui. Ma se non sappiamo chi abbiamo davanti, rischiamo grosso.

Il comportamento psicopatico
Gli esperti dicono che tra le caratteristiche principali di uno psicopatico emerge, in primis, un comportamento antisociale. L’empatia e il rimoso in genere sono alterati. Si tratta, perciò, di individui molto audaci, meschini, impulsivi, egoisti e datoti di una particolare resilienza emotiva.

Gli aspetti positivi
Ovviamente non hanno solo aspetti negativi, altrimenti sarebbe facile riconoscerli. Hanno anche tratti positivi come l’attenzione ai dettagli e la competenza nell’interpretare il comportamento altrui. Siccome sono molto precisi e creativi potrebbero anche diventare professionisti di successo. Anche in questo caso, quindi, non è facile identificarne uno. Ma una psicologa dell'Università di Huddersfield ha detto al quotidiano The Conversation – in un articolo di Calli Tzani-Pepelasi – quali sono le caratteristiche tipiche che potrebbe avere solo un individuo psicopatico.

Mentire
La prima cosa che fa uno psicopatico è quella di mentire. È una sorta di bugiardo seriale. Molto bravo tra l’altro, quindi è difficile che venga scoperto. In genere tenta ripetutamente di ingannare il partner e mente su qualsiasi cosa, pur di riuscire a raggiungere i suoi obiettivi. Purtroppo, lo psicopatico è così bravo a pianificare ogni bugia che potrebbero volerci anni per coglierlo in flagrante.

Autostima alta
Siccome la maggior parte di noi possiede un’autostima che si trova sotto le scarpe, è facile riconoscere uno dei primi tratti degli psicopatici perché ha un enorme stima di sé. Se è fidanzato o sposato con qualcuno è possibile che faccia sentire il proprio partner di gran lunga inferiore a lui. È in grado di minare la fiducia personale confondendo, ingannando e persuadendo la sua vittima. Infine, lo psicopatico tende a essere particolarmente narcisista e infedele.