18 novembre 2018
Aggiornato 05:00

Un pugno di noci ogni giorno fa mantenere il peso ideale

Altro che far ingrassare, le noci aiutano a mantenere il peso ideale e restare in salute agendo in positivo sul metabolismo
Noci per la salute
Noci per la salute (gorkem demir | shutterstock.com)

Le noci non solo non fanno ingrassare – come molti ancora credono  –  ma, come suggerito da due nuovi studi, aiutano a mantenere il peso ideale e sano, evitando proprio di ingrassare. In più, agiscono in modo positivo sul metabolismo, promuovendo la salute in generale.

Il peso che aumenta
Come molti sapranno, con l’avanzare dell’età spesso si tende un po’ a ingrassare – per esempio, le donne soprattutto nei fianchi e gli uomini con la ‘pancetta’. Ma il grasso si diffonde anche su altre parti del corpo, facendoci aumentare di peso e mettendo a rischio la salute cardiovascolare, metabolica (diabete ecc.) e predisponendo all’obesità. Se in questi casi aiuta una dieta corretta e un altrettanto corretta attività fisica, un aiuto può anche arrivare dalla frutta secca a guscio.

Le mille virtù delle noci
Due nuovi studi sulle noci saranno presentati durante la Scientific Sessions 2018, una conferenza che si terrà presso l’American Heart Association (AHA) a Chicago, Illinois, dal 10 al 12 novembre. Questi studi dimostrano che anche una piccola dose giornaliera di noci può favorire la salute metabolica generale e mantenere il peso che tendiamo a guadagnare con l’avanzare dell’età. Ma le noci, evidenziano gli studi, offrono anche benefici cardiovascolari, un potenziale miglioramento della fertilità, uno stimolo per la memoria e l’ intelligenza. Tutto questo, secondo gli esperti, è dovuto alla presenza di acidi grassi insaturi, fibre, proteine ​​e altre sostanze benefiche in esse contenute.

Gli studi
Dei due studi che troveranno posto durante la Scientific Sessions 2018, il primo è stato condotto dal dottor Xiaoran Liu, ricercatore associato presso il dipartimento di nutrizione della Harvard TH Chan School of Public Health di Boston. Lo studio ha esaminato gli effetti a lungo termine di noci e arachidi sul peso corporeo. In secondo studio, invece, si è soffermato sugli effetti delle noci del Brasile su sazietà, glicemia e la risposta organica all’insulina. Questo studio è stato supervisionato dal dott. Mee Young Hong, dietologo e professore alla School of Exercise & Nutritional Sciences presso la San Diego State University in California.

Il primo studio
Lo studio condotto dal dottor Xiaoran Liu ha valutato gli effetti del consumo di noci in 25.394 uomini sani che facevano parte del Health Professionals Follow-up Study; 53.541 donne che avevano partecipato al Nurses Health Study e altre 47.555 donne che avevano preso parte al Nurses’ Health Study II. Gli appartenenti ai tre gruppi hanno compilato questionari sulla frequenza alimentare una volta ogni 4 anni. Dopo aver analizzato i dati raccolti, Xiaoran Liu e colleghi hanno scoperto che sostituire alimenti che avevano meno valore nutrizionale con una porzione di noci e arachidi da circa 28 grammi riduceva il rischio di aumento di peso e obesità negli intervalli di follow-up a 4 anni. Nella fattispecie, sostituire una porzione di carne rossa, carne lavorata, patatine fritte, dessert con una porzione di noci è stato correlato con un aumento di peso significativamente inferiore nel lungo periodo. «Le persone spesso vedono le noci come cibi ricchi di grassi e calorie, quindi esitano a considerarle snack salutari, ma in realtà sono associate a un minore aumento di peso e maggiore benessere – spiega il dott. Liu – Una volta che le persone raggiungono l’età adulta, iniziano a guadagnare gradualmente circa mezzo chilo di peso all’anno, il che sembra poco, ma se si considera di guadagnare mezzo chilo ogni anno in 20 anni, si accumula molto peso. L’aggiunta di una manciata di noci [circa 30 grammi] alla dieta al posto di cibi meno salutari come carne rossa o lavorata, patatine fritte o snack zuccherosi, può aiutare a prevenire quel lento, graduale, aumento di peso dopo l’ingresso nell’età adulta e ridurre il rischio di obesità malattia cardiovascolare».

Il secondo studio
Per questo secondo studio, i ricercatori hanno esaminato gli effetti del consumo di noci del Brasile in 22 partecipanti adulti sani, 20 dei quali erano donne. Durante il periodo di follow-up, i partecipanti hanno aggiunto 36 grammi di biscotti salati Pretzel o 20 grammi di noci del Brasile alla loro dieta normale in due diverse prove. Tra una prova e l’altra erano trascorse almeno 48 ore. Le noci e i pretzel contenevano circa lo stesso numero di calorie e la stessa quantità di sodio. Entrambi hanno innescato un senso di pienezza, ma le noci del Brasile hanno contribuito ad aumentare il senso di sazietà. Quaranta minuti dopo che i partecipanti avevano consumato i loro snack, i ricercatori hanno scoperto che i pretzel avevano causato un aumento significativo dei livelli di zucchero nel sangue e dell’insulina, mentre le noci del Brasile no. «Sebbene sia il Brasile che i pretzel hanno aumentato il senso di pienezza dopo essere stati mangiati, mangiando noci di Brasile nella fase postprandiale si sono stabilizzati i livelli di glucosio e insulina nel sangue, che potrebbero essere utili nella prevenzione del diabete e dell’aumento di peso», ha commentato il dottor Mee Young Hong. Sebbene lo studio fosse osservativo, i ricercatori ipotizzano che a spiegare i benefici delle noci del Brasile possa essere la presenza di Selenio. Studi precedenti avevano collegato il minerale a una migliore risposta all’insulina e alla glicemia e le noci del Brasile sono proprio ricche di selenio. Tuttavia, avvertono i ricercatori, poiché solo il 9% dei partecipanti erano maschi, i risultati dello studio potrebbero non essere applicabili a tutti. «Il nostro studio – ha concluso Mee Young Hong – consente a ricercatori e medici di considerare il possibile ruolo benefico delle noci del Brasile per aiutare le persone a sentirsi sazie e mantenere un livello salutare di glucosio, riducendo il rischio di obesità e diabete».