18 agosto 2018
Aggiornato 13:00

Gengive e denti sani: i cibi che fanno bene alla salute e le regole da seguire

Tutti i consigli degli esperti per mantenere in perfetta salute denti e gengive
I cibi giusti per mantenere i denti e le gengive in salute
I cibi giusti per mantenere i denti e le gengive in salute (Olena Zaskochenko | Shutterstock)

Basta demonizzare (solo) i cibi zuccherini. La salute orale dipende anche da altri alimenti che portiamo in tavola. Sono molti, infatti, gli alimenti industriali che possono danneggiare denti e gengive. Tra questi anche prodotti da forno come focacce e patatine fritte, ma anche frutta (secca o fresca) e integratori salini. D’altro canto, abbiamo anche a disposizione alimenti che ci aiutano a mantenere sana bocca, denti e gengive. Ecco quali sono secondo Assolatte.

Le regole che fanno bene alla bocca
Ci sono piccoli accorgimenti da seguire per mantenere la bocca in perfetta salute. La prima, si legge nella newsletter di Assolatte, è quella di prendere l’abitudine di bere un bicchiere di acqua dopo ogni spuntino. Il secondo è quello di evitare di accompagnare i vini bianchi con frutta o succhi. Se si parla di cena, invece, è importante ricordarsi che bisogna ridurre al minimo i carboidrati per dare spazio a verdure e proteine come pesce, carne e formaggio. Ottimo anche lo yogurt per aumentare le difese del cavo orale.

La giusta merenda
Non bisogna poi dimenticare che la merenda andrebbe fatta nella maniera più sana possibile, magari evitando snack dolci o salati per dare spazio ad alimenti più puri come il formaggio: «non solo si tratta di un'alternativa sana ai comuni snack ricchi di carboidrati o zucchero, ma la si può anche considerare una misura preventiva contro la carie», spiega Alessandro Nanussi, consigliere Sios (Società Italiana Odontostomatologia dello Sport) e Aig (Associazione italiana di gnatologia), e professore a contratto all’Università Milano-Bicocca.

Fake news
Assolatte, nella sua newsletter l’Attendibile, ha chiesto agli esperti di nutrizione scientifica di sfatare le «fake news» e di fornire delle «good news», per sfruttare gli effetti benefici del cibo per mantenere la bocca in salute. Ed eccone alcune:

Fake News N.1: sono gli zuccheri a favorire l’insorgere della carie. In realtà in cima alla lista dei cibi potenzialmente cariogeni ci sono quelli caratterizzati da un’alta concentrazione amidacea/zuccherina e una forte adesività ai denti, come patatine fritte, torte, tartine, focacce e pane.

Fake News N.2: lavarsi subito i denti dopo mangiato li protegge dalle carie. In realtà si tratta del momento in cui sono più fragili, perché l’acidità ne rende più delicato lo smalto, e quindi le setole dello spazzolino potrebbero danneggiarli. Meglio fare qualche sciacquo con acqua e ricorrere al dentifricio un quarto d’ora dopo aver terminato il pasto o lo spuntino.

Fake News N.3: i chewing-gum senza zucchero sono inutili per la salute dei denti. Al contrario, asportano i residui di cibo e, grazie alla masticazione e all’incentivo sensoriale, aumentano la salivazione da tre a sei volte e, quindi, la secrezione di agenti neutralizzanti tra cui il bicarbonato. Inoltre, aiutano i denti a mantenersi sani perché li costringono ad una sorta di "ginnastica" utilissima per mantenere efficiente l’apparato neuromuscolare della masticazione.

Le Good News

Good News N.1: c’è una buona ragione in più per consumare formaggi durante gli aperitivi o i party. Essendo i formaggi un concentrato di calcio, svolgono un’immediata azione tampone e hanno un effetto remineralizzante che contrasta l’erosione dello smalto dentale provocato dagli alimenti molto acidi, come i vini bianchi (in particolare se abbinati a frutta o succhi di frutta, come avviene in molti cocktail), alcune bibite, i salatini e le patatine fritte.

Good News N.2: consumare le giuste quantità di prodotti lattiero-caseari non solo assicura il calcio necessario per la salute dei denti ma li rende anche meno vulnerabili ai problemi parodontali, com’è emerso da una ricerca danese. Gli scienziati hanno, infatti, confermato che consumare regolarmente latte, formaggi e yogurt aumenta la densità dell’osso su cui affonda la radice del dente. Questo riduce il rischio di incorrere in malattie parodontali, spesso responsabili della perdita dei denti.

Good News N.3: scegliere di cenare con verdure miste e cibi proteici (come formaggi, carne o pesce) preserva la salute dei denti e scongiura il rischio carie. Lo rivela uno studio italiano, che spiega come una cena ad alto indice glicemico, ossia basata su alimenti ricchi di carboidrati, aumenti la concentrazione del glucosio nel sangue, e, di conseguenza, nella saliva. Così i denti finiscono per rimanere a contatto prolungato con poca saliva «zuccherina», e questo favorisce la proliferazione dei batteri patogeni.