28 settembre 2022
Aggiornato 18:00
Virilità maschile

I livelli di testosterone maschile dipendono da dove si cresce

L’ambiente in cui un uomo cresce durante l’infanzia determina in gran parte quelli che saranno i livelli di testosterone nel suo organismo. Lo studio

Uomo
Uomo Foto: Shutterstock

REGNO UNITO - I livelli di testosterone maschile possono essere anche molto diversi da uomo a uomo. Ma perché tutto ciò? Secondo un nuovo studio dell’Università di Durham (UK), questi livelli sono in gran parte determinati dall’ambiente in un maschio cresce durante l’infanzia.

Ambiente sano, più testosterone
Quello che principalmente hanno scoperto i ricercatori guidati dal dottor Kesson Magid, è che i maschi che per esempio crescono in condizioni più difficili, in ambienti cui ci sono molte malattie infettive, hanno probabilmente bassi livelli di testosterone in età avanzata rispetto a quelli che trascorrono la loro infanzia in ambienti più sani. Quanto rilevato dagli autori dello studio mette in discussione la teoria secondo cui i livelli di testosterone sono controllati dalla genetica o dalla razza di appartenenza.

Più informazioni per il cancro alla prostata
I risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Nature Ecology and Evolution, suggeriscono che qualsiasi screening per i profili di rischio per il cancro alla prostata, potrebbe aver bisogno di prendere in considerazione l’ambiente infantile di un uomo. Questo perché livelli elevati di testosterone portano potenzialmente a un aumentato rischio di ingrossamento della prostata e cancro. Lo studio, in particolare, ha osservato che i maschi originari del Bangladesh, cresciuti e vissuti da adulti nel Regno Unito, avevano livelli di testosterone significativamente più alti rispetto agli uomini relativamente benestanti che erano cresciuti e vivevano in Bangladesh da adulti. I bengalesi in Gran Bretagna hanno altresì raggiunto la pubertà in giovane età ed erano più alti degli uomini che vivevano in Bangladesh per tutta la loro infanzia.

Questione di richieste energetiche
Secondo i ricercatori, queste differenze nei livelli di testosterone sono legate agli investimenti energetici, poiché potrebbe essere possibile avere alti livelli di testosterone solo se non ci sono molte altre richieste nel corpo su come combattere le infezioni. Negli ambienti in cui le persone sono più esposte a malattie o cattiva alimentazione, i maschi in via di sviluppo indirizzano l’energia verso la sopravvivenza a spese del testosterone, scrivono gli scienziati.

Lo studio e i risultati
Per questo studio, gli autori hanno raccolto dati da 359 uomini su altezza, peso, età della pubertà e altre informazioni sanitarie insieme a campioni di saliva per valutare i loro livelli di testosterone. Dopo di che, hanno confrontato i seguenti gruppi: uomini nati e ancora residenti in Bangladesh; Uomini del Bangladesh che si sono trasferiti a Londra da bambini; Uomini del Bangladesh che si sono trasferiti nel Regno Unito da adulti; uomini di seconda generazione di origine britannica i cui genitori erano migranti del Bangladesh; e gli europei etnici nati nel Regno Unito. «I livelli assoluti di testosterone di un uomo – spiega Kesson Magid – difficilmente si riferiscono alla sua etnia o dove vive da adulto, ma riflettono invece l’ambiente circostante di quando erano bambini». Gli uomini con livelli più elevati di testosterone sono a maggior rischio di effetti potenzialmente negativi di questo ormone sulla salute e sull’invecchiamento. Livelli molto alti possono significare un aumento della massa muscolare, un aumento del rischio di malattie della prostata e sono stati collegati a una maggiore aggressività, riportano gli scienziati. Al contrario, livelli di testosterone molto bassi negli uomini possono includere mancanza di energia, perdita di libido e disfunzione erettile. «Livelli di testosterone molto alti e molto bassi – aggiunge il prof. Gillian Bentley – possono avere implicazioni per la salute degli uomini e potrebbe essere importante sapere di più sulle condizioni dell’infanzia degli uomini per costruire un quadro più completo dei loro fattori di rischio per determinate condizioni o malattie».