24 settembre 2018
Aggiornato 13:00

Ricordare i sogni e farli in maniera «lucida»: la soluzione è la vitamina B6

La vitamina B6 aiuta a ricordare molto meglio i dettagli dei sogni e permette di farli in maniera «lucida» per risolvere molti dei nostri problemi emotivi
Vuoi ricordare meglio i tuoi sogni? Prendi la vitamina B6
Vuoi ricordare meglio i tuoi sogni? Prendi la vitamina B6 (Yuganov Konstantin | Shutterstock)

A volte ci si alza al mattino avvolti da un’insolita sensazione. Si ha la percezione di essere vissuti in un altro mondo - magari in epoche diverse - ed aver provato emozioni particolari. Nonostante ciò, i dettagli svaniscono come neve al sole, con il passare delle ore. Ed è un vero peccato perché quando vorremo far partecipi i nostri familiari dei nostri sogni, ci rendiamo conto di non ricordare più praticamente nulla. Ma se l’idea di non dimenticare vi piace, una soluzione sembra esserci: l’assunzione di vitamina B6 prima di coricarsi.

Vitamina B6 e sogni
Lo strano metodo è stato suggerito recentemente da alcuni ricercatori australiani: assumere vitamina B6 prima di andare a dormire potrebbe aiutarvi a ricordare meglio tutti i dettagli dei vostri sogni. La vitamina B6 è una sostanza che si trova in quantità più o meno elevate nella maggior parte dei cibi di uso comune: le banane, i legumi, l’avocado, il tonno, i cereali integrali, gli spinaci, le patate, il latte, il formaggio, le uova, la carne rossa, il fegato e il pesce.

Lo studio
Per arrivare a simili conclusioni, gli scienziati hanno arruolato 100 partecipanti che hanno assunto 240 mg di vitamina B6, prima di andare a dormire, per cinque notti consecutive. La quantità è paragonabile a quella che si trova in 558 banane.

I risultati
Dai risultati è emerso che il gruppo di volontari che aveva assunto la vitamina B6 aveva il 64,1% in più di possibilità ricordare nel dettaglio i contenuti onirici della notte precedente, rispetto a chi aveva assunto solo il placebo. Inoltre, è importante sottolineare che chi non aveva assunto l’integratore aveva anche più difficoltà a dormire, con una stanchezza decisamente maggiore al risveglio.

Sono più chiari
Uno dei partecipanti allo studio ha dichiarato: «sembra che con il passare del tempo i miei sogni siano stati più chiari e più facili da ricordare, inoltre non ho perso frammenti significativi con il passare delle ore». E un altro, ancora, ha detto: «i miei sogni erano più reali, non vedevo l'ora di andare a letto e sognare».

Quanto sogni?
Sembra che il tempo trascorso a dormire siano insignificante rispetto alla vita che svolgiamo durante il giorno. Invece, è importante ricordare che una persona passa mediamente sei anni della propria vita immersa nei propri sogni. «Se siamo in grado di far diventare lucidi e controllare i nostri sogni, possiamo usare il tempo in cui sogniamo in modo più produttivo. Sognare in maniera lucida, ovvero accorgendoci del momento in cui stiamo sognando, ha molti potenziali benefici. Ad esempio, può essere possibile usare il sogno lucido per superare gli incubi, trattare le fobie, risolvere i problemi creativi, perfezionare le capacità motorie e persino riprendersi da un trauma».

Le altre funzioni della vitamina B6
Tra le altre cose, la vitamina B6 aiuta il corpo a immagazzinare e utilizzare l’energia proveniente da proteine e carboidrati. Inoltre è implicata nella formazione dell’emoglobina, sostanza indispensabile per trasportare l’ossigeno in tutto il corpo. Una carenza di vitamina B6 può portare a depressione, vomito, nausea, dermatite seborroica e lesioni delle mucose. I neonati affetti da gravi mancanze possono invece sviluppare convulsioni e disturbi del sistema nervoso centrale. Un eccesso, al contrario, può provocare nefrotossicità, neuropatie e fotosensibilità. Con gli integratori può accadere solo se la dose supera i 250 mg al giorno.