25 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Ridere fa bene

Al via il primo Festival italiano di Yoga della Risata

La pratica, secondo gli esperti, dona benessere con moltissime applicazioni terapeutiche. L'appuntamento a Gabicce

Ridere fa bene
Ridere fa bene Shutterstock

ROMA – C’è un modo tutto particolare di fare yoga che fa ‘crepare’ dal ridere; anzi, a dirla tutta fa star bene dal ridere. «Quando tu ridi, tu cambi, quando tu cambi, cambia il mondo intorno a te». Questo è il motto di Madan Kataria, fondatore del movimento internazionale dello Yoga della Risata, pratica rivoluzionaria in grado di donare benessere e dall’altissimo valore sociale, con moltissime applicazioni terapeutiche, che domenica 6 maggio celebrerà la Giornata mondiale della Pace nel mondo attraverso la Risata.

Due giorni all’insegna della risata
In questa occasione in Italia, per il fine settimana del 5 e 6 maggio 2018 è previsto all’Hotel Michelacci di Gabicce (PU) il I Festival Italiano di Yoga della Risata, fortemente voluto e organizzato da Lara Lucaccioni, Master Trainer e Ambasciatrice di Yoga della Risata, supportata dall’Associazione di promozione sociale YoRido e con il riconoscimento della Laughter Yoga University del Dott. Kataria, che terrà uno o più interventi via Skype. Due giorni imperdibili per vivere l’energia della risata, un evento unico di incontro, confronto e conoscenza, aperto a tutti, dedicato a questa pratica di gruppo semplice ed economica che combina la respirazione profonda propria dello yoga (diaframmatica) con la risata incondizionata, senza uno stimolo comico. Sono previsti approfondimenti e workshop, sessioni di Yoga della Risata e di Aqua Laughter, tavoli di lavoro tematici per dare un taglio non solo emozionale e professionalizzante all’evento, ma anche scientifico.

Diffuso in tutto il mondo
Avviato nel 1995, il movimento dello Yoga della Risata si è diffuso in oltre 100 Paesi con migliaia di Club della Risata gratuiti, il cuore del movimento, di cui oltre 400 solo in Italia. Lo Yoga della Risata approccia la risata e i suoi numerosi benefici da una via diversa da quella tradizionale, la via del corpo, ridendo per scelta, anche in assenza di umorismo e di fronte alle avversità.

Un potente rimedio che fa bene
La scienza ha infatti dimostrato che il fisico non distingue tra una risata finta e vera, ma è necessario ridere per almeno 10-15 minuti, dopo di che si attiva una produzione biochimica di grande benessere, dall’effetto antidepressivo e ansiolitico: aumentano le endorfine, i nostri antidolorifici naturali, la serotonina, neurotrasmettitore del buonumore, e l’ossitocina, l’ormone dell’amore, mentre si abbassano i livelli di cortisolo e adrenalina, che sono invece gli ormoni dello stress. Inoltre, la risata a livello fisiologico, non è altro che una forma di respirazione profonda: quando ridiamo buttiamo fuori anidride carbonica stantia e portiamo più ossigeno nel nostro corpo e nel nostro cervello, con aumento di lucidità e vitalità.

Gli appuntamenti
I workshop previsti nel corso del Festival riguarderanno quelli che lo Yoga della Risata considera come i quattro principi della gioia, ossia oltre alla risata, il gioco, il canto e la danza. Ci sarà anche spazio per la Funny Night, serata di espressione libera dei propri talenti, mentre domenica 6 maggio si vivrà un momento magico in cui si riderà tutti insieme per la Pace nel mondo.