Salute | Festa della Donna

Festa della Donna. Lorenzin: i caregiver sono soprattutto donne, bisogna occuparsi anche della loro salute

Oggi le donne caregiver sono trascurate e si ammalano più di prima

Le donne caregiver sono trascurate
Le donne caregiver sono trascurate (Photographee.eu | shutterstock.com)

ROMA – In occasione della Festa della Donna è fondamentale non dimenticare la salute di quelle che si prendono cura dei malati. Concetto ribadito anche dal ministro della Salute. «Una società profondamente cambiata, con organizzazione della città, dei servizi, dei tempi del lavoro completamente diversi rispetto a qualche anno fa. E una popolazione che invecchia sempre di più. In questa nostra realtà i caregiver, soprattutto donne, si occupano della salute dei loro familiari, ma anche la loro salute va tutelata». Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenuta a Roma all'evento Soprattutto Donna, organizzato da Onda e Farmindustria.

Le donne di ammalano di più
«Oggi le donne si ammalano più di prima – ha ricordato la Lorenzin – sono più trascurate, hanno stili di vita non corretti. Il nostro obiettivo è aiutare le donne che si occupano degli altri, che sono all'interno di un processo lavorativo a conciliare tutto questo con la cura degli anziani e dei figli». Per farlo, ha spiegato il ministro, è necessario immaginare un nuovo welfare che però «richiede più risorse». Perciò bisogna puntare ad «aumentare il numero di giovani, aumentare la platea di lavoratori in modo tale che se tutti lavorano e soprattutto se lavorano le donne possiamo sostenere questo nuovo welfare che richiede più risorse. E' una strada complessa ma è l'unica che abbiamo per ricominciare a crescere in termini di numeri e natalità ma anche per iniziare a immaginare di prenderci cura delle persone anziane». Ma, ha avvertito, «non si può fare questo se si pensa di lasciare tutto il carico di assistenza in capo alle donne. Non solo è ingiusto: è anche impossibile».