20 settembre 2019
Aggiornato 22:00
Spina Bifida

Abbandonata dai genitori perché malata. Ma la piccola Bianca «rinasce» e ora camminerà

La vita di Bianca è stata difficile fin dal primo istante di vita, ma grazie alle premure e all’amore di una splendida famiglia torinese, la piccola sta «rinascendo» e presto potrà camminare

Abbandonata perchè malata. Bianca ora rinasce con la nuova famiglia
Abbandonata perchè malata. Bianca ora rinasce con la nuova famiglia Shutterstock

Il suo nome è Bianca, ed è una splendida bambina nata a giugno del 2015. La sua vita, fin dal primo momento, è stata estremamente complicata. Al momento della nascita, infatti, presentava una gravissima malformazione del sistema nervoso centrale. Si trattava della mielomeningocele patologia nota anche con il nome di spina bifida. Come se non bastasse, però, i suoi genitori naturali, una volta appresa la sua condizione di salute, hanno deciso di abbandonarla. Per fortuna, una giovane coppia ha deciso comunque di prendersi cura di questa splendida creatura ed ora il miracolo è alle porte.

L’abbandono dopo il parto
Generalmente questo tipo di patologie si evidenziano per mezzo di alcuni esami diagnostici eseguiti durante i nove mesi di gestazione. Tuttavia, pare che la mamma di Bianca non avesse voluto fare molti approfondimenti nel periodo pre-natale ed è venuta a conoscenza solo del problema al momento della nascita – avvenuto al Sant’Anna di Torino. Una volta resosi conto della condizione della povera piccola, i genitori non se la sono sentita di crescerla e portarla a casa con loro.  

Mai perdere la speranza
Per fortuna, per tutti prima o poi, arriva il momento della gioia e della facilità. Nella vita di ogni persona si alternano i momenti di buio da quelli di luce. E così è stato anche per Bianca che ora ha una nuova famiglia. Sull’edizione di Torino del Corriere della Sera si legge come la piccola – che ora ha due anni e mezzo – stia cominciando a fare molti progressi. E vederla gattonare come avrebbe potuto fare qualunque altro bambino è la gioia pura, la prova che i miracoli si possono vedere con gli occhi di chi la speranza l’ha sempre tenuta racchiusa nel proprio cuore.

Intervento incredibile
Buona parte dei progressi sono stati possibili grazie alla competenza e professionalità di un chirurgo plastico di nome Giovanni Montà. La piccola a quei tempi era diventata la mascotte del Regina Margherita. Da quel momento in poi di passi avanti ne sono stati fatti davvero tanti, anche grazie alle continue sedute di fisioterapia. E ora la sua vita sta per cambiare: la bambina è finalmente pronta a camminare normalmente.

L’affido
«Quando Bianca è entrata per la prima volta in casa — racconta la mamma affidataria al Corriere della Sera — io, mio marito e i nostri figli non sapevamo nulla della disabilità. Ogni passo, qualsiasi movimento che per la maggior parte dei bambini della sua età è scontato, per Bianca è una conquista faticosa. Quello che stupisce, pur essendo così piccola, è il modo in cui affronta le giornate. Sorride, piange, fa le pernacchie, è golosa, gioca con i suoi fratellini. Qualche giorno fa ha pronunciato le sue prime parole ed è stato emozionante. Afferra gli oggetti, è molto curiosa. Ha una forza di volontà incredibile e per questo sono convinta che riuscirà a camminare». L’adozione definitiva non è ancora stata riconosciuta, ma i nuovi genitori sono certi che questa splendida creatura passerà il resto dei suoi giorni insieme a loro.

Potrà anche andare a scuola
E l’incredibile notizia è che un giorno non tanto lontano anche Bianca potrà confrontarsi con i suoi coetanei: «i medici dicono che potrà andare a scuola, imparare cose nuove. È vero, alcuni organi sono compromessi e lo saranno per sempre, sappiamo bene che avrà bisogno di attenzioni speciali e controlli. Però vederla crescere e osservare ogni suo piccolo progresso è una gioia indescrivibile, che faccio fatica a spiegare», conclude la mamma al Corriere della Sera.