18 agosto 2019
Aggiornato 17:30
Insetti alla Coop

Insetti da mangiare: dalla prossima settimana in vendita alla Coop

I supermercati Coop annunciano la vendita, dalla prossima settimana, di prodotti a base di insetti. Via libera a gustose polpette ai vermi e hamburger di insetti

Insetti in vendita alla Coop
Insetti in vendita alla Coop Shutterstock

Avete mai pensato di cibarvi di gustosissimi insetti? Probabilmente no perché il solo pensiero vi fa ribrezzo. Eppure sono in molti a pensare che siano loro il nostro cibo del futuro. Presenti in quantità elevate e ricchissimi di proteine, da lunedì saranno disponibili in tutte le salse nei supermercati Coop. Ma prima di esprimere tutto il vostro disdegno, aspettate: la vendita per ora è limitata alla Svizzera. Ma non è escluso che breve saranno disponibili anche in Italia.

In vendita dal 21 agosto
La vendita degli insetti è stata legalizzata da appena tre mesi e c’è già chi ha pensato di farci un business. La prima è la Coop che ha recentemente annunciato che in Svizzera, presso i vari supermercati, si potranno trovare tutti i deliziosi prodotto a base di insetti.

  • Sapevi che…?
    L’Ufficio federale della sicurezza alimentare e veterinaria (BLV), ha autorizzato, dallo scorso 1° maggio, la vendita di grilli, locuste e vermi della farina. Questi tre insetti sono anche conosciuti con il nome di tenebrione mugnaio, larva della farina (Tenebrio molitor), grillo domestico (Acheta domesticus) e cavallette (Locusta migratoria).

Polpette di vermi
Vi ispirano le polpette di vermi? O forse preferite gli hamburger agli insetti? Qualsiasi sia il vostro gusto alla Coop potrete trovare una grande varietà di prodotti, disponibili per ora in sette supermercati. Ma non abbiate paura: l’azienda ha già reso noto che presto si troveranno anche in altri punti vendita.

C’è anche la pasta agli insetti
Probabilmente non sarà disponibile alla Coop, ma l’idea di Stephanie Richard, potrebbe presto arrivare nelle nostre tavole. La donna è proprietaria di un pastificio artigianale specializzato in produzione di pasta speciale. Tra queste quella senza glutine, a ridotto tenore di glutine, integrale, con farina di farro e spezie. Pastadelices, questo il nome dell’azienda da lei diretta, ha però deciso di mettere in catalogo anche qualcosa di più inusuale: la pasta agli insetti. Questo pare essere un escamotage particolarmente efficace per evitare di avere la classica sensazione di ribrezzo che si ha alla vista di qualche insetto nel nostro piatto, seppur morto e condito. Stephanie Richard è così partita dal presupposto «occhio non vede…» e ha deciso di aggiungere gli insetti polverizzati alla farina per produrre una pasta buona e proteica. Questa speciale farina, dispersa in quella di frumento, non è visibile e quindi non ci si accorge che dentro vi sono degli insetti: nello specifico, il 7 per cento di farina di grilli. Insomma, è proprio il caso di dire che la donna ha avuto un sacco di grilli per la testa. I quali, tuttavia, sembrano avergli portato notorietà e denaro.

Gli insetti potrebbero risolvere la fame nel mondo
La scarsità di cibo sta diventando un problema piuttosto serio se si pensa che entro il 2050 – secondo le stime delle Nazioni Unite – la popolazione mondiale arriverà a quasi dieci miliardi di abitanti. Sfamarli tutti significa, perciò, trovare fonti alternative di cibo e quindi, a meno che non optiamo per il cannibalismo, ci toccherà – nostro malgrado-  aggiungere qualche insetto ai nostri piatti.