Salute | Scienza

Altro che data di scadenza: trovata una torta di 106 anni fa ed ancora buona

In una capanna rifugio in Antartide, a Cape Adare, è stata ritrovata una torta di frutta ancora intatta e in perfetto stato di conservazione dopo 100 anni, tanto che si forse potrebbe ancora mangiare

La torta centenaria di Cape Adare
La torta centenaria di Cape Adare (ANSA)

ANTARTIDE – In un capanno rifugio in cui erano stipati diversi oggetti, un gruppo di scienziati in visita a Cape Adare ha ritrovato anche una torta di frutta ‘vecchia’ di cento anni. Era il dessert dei primi ricercatori che avevano fatto tappa in quella landa desolata. Rimasta intonsa, la torta è stata trovata «in perfette condizioni» su uno scaffale, dentro a una scatola intaccata però dal tempo. La torta era stata prodotta dall’azienda alimentare britannica Huntley & Palmers.

Una testimone del passato
La torta ritrovata dagli studiosi dell’Antarctic Heritage Trust è una testimone del passato di una spedizione condotta nel lontano 1899, quando il rifugio di Cape Adare era stato costruito dai ricercatori della spedizione Terra Nova di Robert Falcon Scott. L’esploratore britannico nel 1912 condusse la sua squadra al Polo Sud partendo dalla base di Cape Adare, tuttavia lui e la sua squadra persero la vita durante il viaggio di ritorno, non riuscendo mai a raggiungere nuovamente Cape Adare. In quel frangente, Scott perse la ‘scommessa’ con il rivale norvegese Roald Amundsen, che raggiunse il polo Sud un mese prima.

L'involucro della torta ben conservato
L'involucro della torta ben conservato (ANSA)

Il dolce preferito
La torta di frutta Huntley & Palmers, «era l’alimento preferito dagli esploratori perché ricco di energia e facilmente conservabile», secondo la neozelandese Lizzie Meek, manager del programma di recupero degli oggetti delle spedizioni artiche. La torta, che «sembrava come nuova», aveva però assunto un odore non proprio invitante, «simile al burro rancido», ha commentato Meek. Nel capanno rifugio è stato trovato anche un interessante acquerello dipinto dallo stesso Robert Flacon Scott, oltre a circa 1.500 altri reperti di varia natura, tra cui anche altri alimenti come pesce e carne – oltre a diversi capi di abbigliamento.

Cape Adare
La zona chiamata Capo Adare è la più settentrionale che si trova nella cosiddetta Terra della Regina Victoria. Nel tempo, Cape Adare era il punto di riferimento per le numerose spedizioni nel continente antartico. In totale nell’area si trovano due rifugi, costruiti a fine Ottocento dal ricercatore norvegese Carstens Borchgrevink.