27 maggio 2020
Aggiornato 16:30
Domande e risposte

Mestruazioni: il nostro cervello cambia in «quei giorni»?

Si modificano davvero le performance cerebrali durante le modificazioni ormonali causate dal ciclo mestruale? La risposta della psicoterapeuta Brigitte Leeners

Il cervello cambia durante le mestruazioni?
Il cervello cambia durante le mestruazioni? Shutterstock

È credenza comune che il cervello di una donna non funzioni allo stesso modo durante il ciclo mestruale. Ma secondo una recentissima ricerca tutto ciò sarebbe totalmente falso. Il cambio dei livelli ormonali, infatti, non influenzerebbe in alcun modo le capacità cognitive. Ecco cosa ha scoperto un gruppo di scienziati svizzeri.

Le mestruazioni influenzano il nostro benessere?
Uno studio condotto dell’Ospedale universitario di Zurigo (Svizzera), ha evidenziato come il cervello femminile non venga assolutamente influenzato dal cambio ormonale che si verifica durante il ciclo mestruale. «Come psicoterapeuta e specialista di medicina riproduttiva, ho a che fare con molte donne che hanno l'impressione che il ciclo mestruale influenzi il loro benessere e le loro prestazioni cognitive», racconta Brigitte Leeners coordinatrice della ricerca che ha voluto far luce sulla faccenda.

Lo studio
Per arrivare a tali conclusioni, la Leeners – affiancata dal suo team di ricerca – ha voluto monitorare le attività cerebrali di quasi settanta donne durante il periodo mestruale. E, per maggior sicurezza, lo ha voluto ripetere anche durante il ciclo successivo. La scienziata ha voluto comprendere se le modificazioni di estrogeni, progesterone e testosterone potessero in qualche modo influenzare alcune capacità cerebrali. Tra queste la memoria di lavoro, gli automatismi mentali (bias cognitivi) che inducono a prendere decisioni affrettate e basate su pregiudizi o percezioni errate. Ma lo studio ha voluto valutare anche se si evidenziavano eventuali deficit di attenzione.

I risultati
Dai risultati della ricercatrice svizzera è emerso che durante il primo ciclo mestruale alcune donne hanno riferito cambiamenti relativi agli automatismi mentali e l’attenzione – specie se dovevano concentrarsi su due cose contemporaneamente. Stranamente, però, questo genere di sintomi non si è verificato durante il secondo ciclo. In pratica nessuno degli effetti denunciati saltuariamente dalle volontarie si è potuto ripetere in maniera sistemica a tal punto da poter fornire un dato valido dal punto di vista scientifico.

Nessun nesso
I ricercatori hanno anche cercato eventuali cambiamenti nelle performance di tipo intellettivo ma non sono riusciti a trovare alcuna connessione con le modificazioni ormonali. Da ciò, concludono i ricercatori, si evince che non esiste alcun nesso tra mestruazioni e cambiamenti cerebrali. «I cambiamenti ormonali correlati al ciclo mestruale non presentano alcuna associazione con le prestazioni cognitive. Anche se potrebbero esservi eccezioni individuali, generalmente le prestazioni cognitive delle donne non sono disturbate dai cambiamenti ormonali che si verificano durante il ciclo mestruale», ha concluso Leeners.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal