Marijuana legale, è boom di ordini. Svelato il segreto

Un ordine ogni 30 secondi per la marijuana legale. Principi attivi contenuti entro i limiti di legge per aggirare il proibizionismo. Ecco come e perché del successo della Easy Joint

Spinelli o Joints illegali diventeranno un vecchio ricordo? La marijuana legale è già un successo
Spinelli o Joints illegali diventeranno un vecchio ricordo? La marijuana legale è già un successo (Mitch M | shutterstock.com)

ROMA – E’ perfettamente legale acquistare e usare la marijuana della Easy Joint, un nome che evoca ricordi anni ’70, quando lo ‘spinello’ era appunto chiamato joint. La marijuana, droga leggera proibita per legge, pare dunque godere di una nuova vita, grazie alla possibilità di essere acquistata e utilizzata per ‘ricreazione’. Il tutto grazie all’escamotage di ridurre la presenza di principi attivi entro i limiti fissati dalle vigenti norme.

Il segreto
A permetterne la vendita è il depotenziamento delle foglie di marijuana rispetto al contenuto del più rilevante componente, il THC, che è poi quello che provocherebbe lo ‘sballo’. Resta invece invariato il contenuto di Cannabinolo. In questo modo, chiunque può acquistare e farsi uno ‘spinello’ del tutto legale e, ovviamente, poco attivo quanto a effetti narcotici ma pur sempre attivo quanto a effetti analgesici e rilassanti grazie al Cannabinolo.

Il successo prima ancora di provare
Svelato dunque il segreto della marijuana legale, utilizzato dall’azienda produttrice, si scopre che nonostante le limitazioni in principi attivi è la marijuana legale, chiamata Campana Eletta, già un successo: si stima sia oggetto di un ordine ogni 30 secondi. Il bello è che la produzione è andata a ruba fin dai preordini, facendo sì che si esaurissero praticamente le scorte. E il tutto senza che i consumatori avessero di fatto provato il prodotto.

Le confezioni
La marijuana legale è venduta in confezioni da 8-10 grammi a un costo di 17 euro. Dalla sua concezione a scopo ‘ricreativo’, i produttori sperano possa avere un impatto positivo sul fenomeno dello spaccio, andando a far cessare il commercio della sostanza. Allo stesso modo si auspicano si possa arrivare a una legge che ne sdogani l’uso al di là di quello terapeutico già in essere. Il successo decretato dai consumatori per la marijuana legale dovrebbe far riflettere i legislatori e, ammesso che il fenomeno sia duraturo, la possibilità che si ponga fine al commercio illegale o spaccio potrebbe essere un incentivo per rivedere la legislazione in merito.