13 luglio 2020
Aggiornato 22:30
Disturbi & Rimedi

Borse sotto gli occhi: sintomi, cause e rimedi naturali

Borse e occhiaie: dalle nuove frontiere della chirurgia estetica ai vecchi rimedi naturali. Ecco tutto ciò che si può fare per eliminarle velocemente

Borse sotto gli occhi cause e rimedi
Borse sotto gli occhi cause e rimedi Shutterstock

Ci si sveglia una mattina ed eccole lì che fanno ‘bella’ mostra di sé. Ci si guarda allo specchio e si ha subito la sensazione di avere il viso pronto per la serata di Halloween, specie quando insieme alle borse si accompagna il tipico colore grigiastro. Ma cosa sono le borse sotto gli occhi? E, soprattutto, come evitarne la loro comparsa?

Le cause delle borse sotto gli occhi
Le cause delle borse sotto gli occhi sono per lo più sconosciute. La scienza ha fatto diverse ipotesi in merito, ma nessuna si può dichiarare certa. La motivazione attualmente più accreditata è che, con il passare del tempo, i legamenti tendono a indebolirsi mostrando il grasso naturale che si trova sotto gli occhi. A ciò si aggiunge che nella zona peri-oculare sono presenti quantità ridotte di fibre di collagene, che la rendono estremamente delicata a sollecitazioni di vario tipo. Tra queste l’esposizione a sole, vento e fumo che possono contribuire ad assottigliare i tessuti.

Le occhiaie: un disturbo del microcircolo?
I classici aloni che si evidenziano nella zona perioculare sembrano essere dovuti sia a un processo di melanizzazione che di infiammazione. Il tutto probabilmente causato da problemi di microcircolazione e ritenzione idrica. Il deposito di tossine che ne consegue potrebbe aumentare il deposito di liquidi intorno all’occhio mostrando la zona di colore nero-bluastro. In sintesi, durante la formazione delle occhiaie i mediatori dell’infiammazione possono modificare la tanto delicata permeabilità vasale aumentando il rischio di infiammazione.

Cosa ne pensa la medicina orientale
Di tutt’altro avviso è la medicina orientale che collega le borse sotto gli occhi a problemi di fegato, stomaco o reni. Nel primo caso il colore al di sotto virerebbe verso il verdognolo; nel secondo verso il giallo e nel terzo blu-nero. In sintesi sarebbe l’espressione evidente di un sovraccarico di tossine che si evidenzia in vari organi. Ecco perché in alcuni casi uno stile di vita corretto e una dieta depurativa potrebbero migliorare tale condizione. Fate caso se le vostre borse od occhiaie aumentano nei giorni in cui avete dormito poco, oppure avete mangiato tanto o tardi la sera.

I fattori di rischio
Ci sono alcune condizioni che possono favorire la comparsa di borse e occhiaie. In pole position ci sono i problemi respiratori causati da sinusite, allergie, fumo di sigaretta e polipi nasali. In tal caso potrebbe essere consigliabile, di notte, utilizzare un cuscino alto per favorire una migliore respirazione.

Rimedi per le borse sotto gli occhi
Fermo restando che agendo sullo stile di vita e sui fattori di rischio si può assistere a una diminuzione evidente del problema, vi sono delle soluzioni derivanti dalla chirurgia estetica che migliorano la condizione. Tra questi ci sono il classico botulino o il più innovativo Juvoderm che però garantiscono risultati limitati: mediamente un anno. Se si vogliono ottenere effetti più duraturi si può passare alla blefaroplastica che, tuttavia, è una vera e propria operazione chirurgica. Per mezzo di questa si può eliminare il grasso in eccesso e tirare la pelle in maniera da avere un effetto lifting. L’intervento non richiede anestesia totale e dura circa un’ora. I tempi di recupero sono di circa quindici giorni.

La chirurgia laser
Un’altra opzione è quella di sottoporsi a un intervento di chirurgia laser. La seduta è molto veloce e richiede generalmente solo 30 minuti. Allo scopo si utilizza il laser CO2 pulsato. L’intervento che si esegue è sempre quello della blefaroplastica che prevede la rimozione di pliche cutanee in eccesso e il grasso superfluo. Dopo tre-quattro giorni possono essere rimosse anche le medicazioni di sicurezza.

Vitamina C per ridurre il tessuto adiposo
Un’altra opzione senz’altro più naturale, veloce ed economica prevede l’infiltrazione di sostanze antiossidanti. «Gli antiossidanti a piccole dosi hanno un effetto protettivo nei riguardi delle cellule ma a dosaggi elevati hanno un effetto contrario, pro-ossidante – spiega il dottor Gianni Scarsella, medico chirurgo estetico antiage a Torino - La letteratura scientifica ci dice che la vitamina C a dosaggi da 0,12% a 0,24% induce un processo di apoptosi cellulare (morte programmata) se viene infiltrata nel tessuto adiposo. Si prepara un mix di vitamina C , acqua distillata, Ferlixit (ferro) e anestetico. Il tutto viene iniettato nella borsa adiposa della palpebra inferiore con un piccolo ago di 4 mm. Sono necessarie 3-4 sedute per avere un risultato soddisfaciente. Di norma una seduta costa 100 euro».

I rimedi naturali per le borse sotto gli occhi
Possono venirci in soccorso anche dei rimedi naturali, i quali però producono effetti temporanei. Il miglior rimedio d’emergenza è sicuramente il ghiaccio. Se vi siete alzati la mattina con le tanto antiestetiche borse sotto gli occhi, procuratevi dei cubetti di ghiaccio da applicare localmente per alcuni minuti. Per aumentarne l’effetto, potete congelare tempo prima dell’infuso di tè verde e usarlo sotto forma di ghiaccio.

Camomilla
La camomilla è la pianta decongestionante per eccellenza. Grazie al camazulene in essa contenuta si può ottenere un’azione antinfiammatoria, lenitiva e rinfrescante. Anche in questo caso è consigliabile utilizzare l’infuso raffreddato in frigorifero. Il rimedio può però essere sconsigliato nei soggetti allergici che soffrono di congiuntiviti croniche.

Patate
Certo, può sembrare strano doversi mettere delle patate sugli occhi. Ma il rimedio potrebbe essere utile, specie in emergenza quando non si ha altro a disposizione. Questo antico rimedio della nonna ha trovato conferme anche dalla scienza attuale. Pare, infatti, che la patata contenga un enzima chiamato catecolasi, la cui funzione è quella di migliorare l’eliminazione di liquidi e tossine offrendo un decongestionamento a tutta la zona peri-oculare. Le patate vanno applicate sbucciate, meglio se si tratta di patate nuove.

Panno bagnato
Un altro rimedio molto semplice è quello di bagnare un panno di cotone, strizzarlo bene e porlo in frigorifero ogni sera. Il giorno seguente, al risveglio, si prende il panno raffreddato e lo si posiziona sugli occhi per circa 5-10 minuti. L’effetto decongestionante sarà immediato.

[1] J Cosmet Dermatol. 2007 Sep;6(3):211-5. What causes dark circles under the eyes? Freitag FM, Cestari TF.

[2] Plast Reconstr Surg. 2005 Apr 15;115(5):1395-402; discussion 1403-4. What causes eyelid bags? Analysis of 114 consecutive patients. Goldberg RA, McCann JD, Fiaschetti D, Ben Simon GJ.

[3] Indian J Dermatol. 2014 Mar-Apr; 59(2): 151–157. doi: 10.4103/0019-5154.127675 PMCID: PMC3969674 Periorbital Hyperpigmentation: A Study of its Prevalence, Common Causative Factors and its Association with Personal Habits and Other Disorders Pratik B Sheth, Hiral A Shah, and Jayendra N Dave

[4] Circ Res. 2001 May 11;88(9):877-87. Anti-inflammatory mechanisms in the vascular wall. Tedgui A, Mallat Z.

[5] Watanabe S, Nakai K, Ohnishi T. Condition known as ‘‘dark rings under the eyes» in the Japanese population is a kind of dermal melanocytosis which can be successfully treated by Q-switched ruby laser. Dermatol Surg 2006; 32: 785–9.

[6] Ann Allergy. 1990 Aug;65(2):127-32. Allergic conjunctivitis to chamomile tea. Subiza J, Subiza JL, Alonso M, Hinojosa M, Garcia R, Jerez M, Subiza E.