22 febbraio 2020
Aggiornato 20:30
Alimentazione e salute

Mangiare dopo le ore 19.00 fa male al cuore

Un nuovo studio rivela che cenare dopo le ore 19.00 o la sera tardi ha un impatto negativo sulla pressione arteriosa e il rischio ipertensione. La pressione infatti non riesce più a scendere durante le ore notturne

Cenare dopo le 19.00 pare faccia male al cuore
Cenare dopo le 19.00 pare faccia male al cuore Shutterstock

ROMA – Al Congresso della Società Europea di Cardiologia che si è svolto a Roma sono stati presentati numerosi e interessanti studi. Uno di questi suggerisce che mangiare dopo le ore 19.00 o a sera tarda, magari prima di coricarsi, ha un effetto deleterio sulla pressione sanguigna. Si rischia un aumento e l’ipertensione.

Ne soffre il cuore
Ad avere dunque la peggio nel mangiare tardi la sera è il cuore, piuttosto che lo stomaco. Ecco quanto scoperto dai ricercatori turchi dell’Università Dokuz Eylul di Izmir, secondo cui consumare un pasto due ore prima di andare a dormire non permette all’organismo di rilassarsi come dovrebbe, facendo aumentare la pressione arteriosa con inevitabili ricadute sulla salute di cuore e arterie.

Lo studio
Per questo studio sono state coinvolte oltre 700 persone con ipertensione di cui sono state valutate le abitudini alimentari e il loro impatto sullo stato di salute. Nello specifico sono stati esaminati i tipi di alimenti consumati, la quantità di sale, se consumavano regolarmente la colazione e le ore dei pasti serali.

I risultati
L’analisi dei dati raccolti ha evidenziato anzitutto che mangiare tardi la sera ha prodotto gli stessi danni di un’alimentazione ricca di sale, che è causa di significativi danno all’apparato cardiocircolatorio. «Dobbiamo definire la frequenza ideale e la tempistica dei pasti – ha spiegato il prof. Ebru Ozpelit – perché come mangiamo può essere importante quanto quello che mangiamo. Consumare la prima colazione è importante – ha proseguito il ricercatore – dovremmo avere una ricca prima colazione, non dovremmo saltare il pranzo. Dobbiamo consumare una piccola cena e non deve essere successiva al alle 7 di sera». Il rischio di mangiare dopo le sette di sera è, tra gli altri, quello di non vedere calare la pressione arteriosa: questo perché dopo la cena il corpo resta in una sorta di stato di allerta per diverse ore, che impedisce alla pressione di abbassarsi anche durante il sonno. Nel campione analizzato, infatti, il 40% di chi cenava dopo le 19.00 non vedeva raggiungere la soglia percentuale del 10% di riduzione, il che rendeva la pressione pericolosa e le persone ad avere il doppio delle probabilità di soffrire di ipertensione ed essere a rischio infarto o altri eventi cardiovascolari.