11 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
I balli che fanno bruciare le calorie in eccesso

Chili di troppo natalizi, un’ora di ballo brucia il grasso in eccesso

Per stare in forma, arriva il ballo 3.0 che brucia il grasso di troppo e fa smaltire calorie in eccesso. A ogni abbuffata il brano giusto da ballare

ROMA – Il conto alla rovescia è ormai iniziato. Sono in molti ormai con la mente proiettata ai pranzi e cenoni che si terranno durante le festività natalizie. Ma, come ormai consuetudine, al piacere della tavola si accompagnano, quali sgraditi ospiti, calorie in eccesso e chili di troppo da smaltire. Dagli esperti ecco i brani musicali da ballare per coniugare divertimento e dimagrimento.

Chili di troppo sotto l’albero
«In media, da novembre a gennaio si mettono su dai 3 ai 4 chili – spiega Andrea Strata, professore di nutrizione clinica all’Università di Parma, e grazie al quale diverse celebrity sono tornate in forma – A causare il sovrappeso è un aumento di consumo di alcool, dolci e altri cibi grassi carichi di lipidi. Complice anche il frequente azzeramento di attività fisica, errore in cui si incappa molto facilmente in inverno, a causa del freddo e della mancanza di tempo».

Come tornare in forma?
«Seguendo una dieta equilibrata – sottolinea il prof. Strata – ricca di ortaggi e in cui si pone attenzione alle porzioni. Tutto questo va però abbinato a un’attività fisica continuativa: bastano 40 minuti di passeggiata al giorno. E se si vuole unire l’utile al dilettevole, il ballo è un’ottima soluzione. Due lezioni alla settimana permettono infatti di smaltire calorie senza avere l’impressione di faticare».

Con il rock bruci; col la break rassodi
Il trend del momento, il ballo 3.0, pare sia un perfetto strumento per tenersi in forma e beneficiare d’innumerevoli vantaggi per la propria salute, come fa notare anche Andrea Carollo, personal trainer di celebrity internazionali. «Ho una formazione legata alla break dance, quindi ritengo che il ballo sia un efficace modo per allenarsi, stare in forma e divertirsi. In generale si può dire che qualsiasi ballo rappresenta un utile strumento per perdere calorie, come alternativa a un allenamento tradizionale».

Le specialità che permettono di modellare con maggiore efficacia il corpo
Quale balli scegliere? «Sicuramente tutti i balli acrobatici, come la break dance, permettono di tornire braccia, addominali e gambe – spiega Carollo – Ecco perché chi la esegue in genere ha un fisico particolarmente scolpito e tonico, come per esempio Madonna. Nel podio dei balli più performanti segnalo anche il rock-and-roll, che permette di bruciare molte calorie; il tango, indicato per chi vuole concentrarsi maggiormente su glutei e gambe, e il latino americano che invece permette di lavorare soprattutto sugli addominali. Ma il beneficio più grande del ballo è che fa bene anche alla mente, oltre al fisico, per un completo benessere psicofisico. Bastano solo 4 ore a settimana per avere dei benefici». La scienza medica dice infatti che ballare migliora il sistema cardiocircolatorio, contrasta l’osteoporosi, aumenta i livelli di endorfina, riduce lo stress e aiuta a ritrovare il buonumore.

Un aiuto anche dalla tecnologia
Se non si ha tempo, voglia o i mezzi per iscriversi a una palestra, a venire in aiuto offrendo una soluzione più economica e pratica è anche la tecnologia, che propone dei metodi innovativi ed efficaci per salvaguardare il proprio girovita con un metodo divertente da fare direttamente a casa. Esiste per esempio un gioco come «Just Dance 2016», il gioco di ballo tra i più conosciuti al mondo. Tra i suoi fan ci sono celebrità del calibro di Katy Perry e le figlie del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Un fenomeno 3.0, con cui scatenarsi al ritmo di 40 nuove hit e condividere le proprie performance sui social: da «Born This way» di Lady Gaga a «Circus» di Britney Spears, passando per «Hey Mama» di David Guetta con Nicki Minaj. Un vero e proprio talent-game da giocare davanti alla tv, che trasforma il proprio salotto in una pista da ballo dove bruciare le migliaia di calorie accumulate a tavola.

Quante calorie si assumono e come bruciarle
Un piatto di pasta al forno conta circa 580 calorie, una cotoletta con patate circa 740 calorie, un bicchiere di vino rosso 68 calorie, una porzione di cento grammi di tiramisù 385 calorie, per un totale di circa 1.700 calorie. Secondo gli esperti, per smaltirle basterebbe circa un’ora di ballo per pietanza, che fa perdere le calorie in eccesso e permette di ritornare in forma. Tutti possono scatenarsi a partire dai ritmi più moderati della danza moderna e del latino americano, coi quali si bruciano oltre 50 calorie ogni 10 minuti, a quelli più sostenuti dell’hip hop e della break dance, con cui si possono bruciare circa 100 calorie ogni 10 minuti.

La tabella per mantenere la pancia piatta

ALIMENTO: Pasta al forno alla pizzaiola - KCAL: 580 - BALLO: Hip hop:«Want to Want Me» di Jason Derulo - TEMPO: 1 ora

ALIMENTO: Cotoletta e 1 porzione di patatine - KCAL: 667- BALLO: Hip hop: «Gibberish» di MAX - TEMPO: 1 ora

ALIMENTO: 1 porzione di tiramisù di 100 grammi - KCAL: 385 - BALLO: Funky:«Blame» di Calvin Harris con John Newman - TEMPO: 50 minuti

ALIMENTO: 1 bicchiere di vino rosso - KCAL: 68 - BALLO: Danza moderna: «Born This Way» di Lady Gaga - TEMPO: 12 minuti