3 dicembre 2022
Aggiornato 20:00
Viaggi

L'inverno parte alla grande nelle vallate dell'Ossola

Il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola inizia il mese dell’Avvento con la storica edizione del Mercatino di Natale di Santa Maria Maggiore

Mercatino di Natale di Santa Maria Maggiore
Mercatino di Natale di Santa Maria Maggiore Foto: Susy Mezzanotte Ufficio Stampa

Il mese di dicembre del Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola si apre nel weekend dell’Immacolata a Santa Maria Maggiore, principale centro della Val Vigezzo. Qui, dal 9 all’11 dicembre, avrà luogo la 23a edizione del Mercatino di Natale. Le magiche atmosfere del borgo Bandiera Arancione faranno da cornice a duecento espositori, accuratamente selezionati, per un mercatino che è tra i più grandi del Nord Italia: presepi artigianali e casette in pietra e in legno, splendide ceramiche, curatissimi manufatti in vetro soffiato, originali decorazioni e addobbi natalizi e molti altri prodotti realizzati interamente a mano. E ancora, gli chalet delle Eccellenze Artigiane, con le specialità gastronomiche prodotte con cura e passione in queste terre tra monti e laghi.

Ad accompagnare e scaldare i visitatori del mercatino ci saranno come sempre le suggestive stufette ricavate nei tronchi d'abete e le tante prelibatezze offerte nei vari punti di ristoro: un «must» il profumato vin brulè o il corroborante caffè vigezzino, in accompagnamento ai golosi stinchéet o alle gustose caldarroste.

Porte aperte nel borgo, inoltre, agli splendidi e singolari musei: il celebre - e unico in Italia - Museo dello Spazzacamino, antico mestiere che in questi luoghi viene celebrato annualmente con un raduno internazionale, e la Casa del Profumo Feminis-Farina, che rende onore alla storia dell'Acqua di Colonia, nata proprio grazie a due emigranti di Santa Maria Maggiore.

Tante occasioni di sci con Neveazzurra

Ma dicembre significa anche neve e sci e nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola sarà possibile lasciarsi sorprendere dall’offerta del comprensorio di Neveazzurra, che riunisce le stazioni sciistiche del Verbano Cusio Ossola: Valli dell'Ossola, Formazza, Devero, Divedro, Antrona, Anzasca, Vigezzo. Una realtà unica, collocata nell’alto Piemonte, che passa da Domobianca e giunge al Mottarone, da cui si ha una vista unica sui laghi.

Di particolare interesse la possibilità di uno skipass unico, acquistabile online (www.skiareavco.org), accedendo a un’area alpina straordinaria, che si sviluppa dai 1.000 agli oltre 4.000 metri di altitudine del massiccio del Monte Rosa e che conta 150 km di piste, servite da innevamento naturale e programmato e da 50 impianti di risalita.

Grazie alla snowfarm di Riale, in alta Val Formazza, il comprensorio di Neveazzurra ha aperto tra i primi in Europa, la stagione sportiva outdoor invernale sulle Alpi per gli appassionati dello sci di fondo: un anello di 2,5 km nell’incantevole conca del villaggio Walser.

Lo sci di fondo è anche praticabile nella stessa Formazza e a Santa Maria Maggiore, con un percorso agonistico di primo livello e in Valle Anzasca lungo il circuito del Macugnaga Fondo Signal.

Per gli amanti dello sci di discesa, poco più in alto si trova il comprensorio di Macugnaga Monte Rosa, con 30 km di piste e 9 impianti, dove si scia ammirando il massiccio più suggestivo delle Alpi occidentali, il Monte Rosa con i suoi 4.634 metri. Qui le seggiovie del Belvedere riapriranno per il primo fine settimana di dicembre per il ponte dell’Immacolata» e nel weekend del 17 e 18 per poi entrare nel vivo della stagione e sciare tutti i giorni dal 23 dicembre. Le funivie del Monte Moro, invece, inaugureranno dal 26 dicembre, per le vacanze natalizie.

Da inizio dicembre nelle Valli dell’Ossola è possibile anche andare a sciare senza l’utilizzo dell’auto. A San Domenico Ski, che conta 7 impianti e 35 km di piste, ad attendere gli sciatori ci saranno tracciati di sci alpino di varia difficoltà con più di 1.100 metri di dislivello, uno snowpark, percorsi dedicati per ciaspole e sci alpinismo. La località è raggiungibile in bus da Milano, Varese e Novara con biglietto andata e ritorno a partire da 30 euro (compresi skipass, assicurazione e colazione): si chiama Sandobus e si acquista facilmente online. A inaugurare la stagione invernale 22/23 di San Domenico, il 2 dicembre, sarà lo chef stellato Alessandro Garzillo, che guiderà l’intero progetto di cucina del resort, curerà personalmente la filosofia e i menu di ogni ristorante, dal più tradizionale al più esclusivo, valorizzando i prodotti del territorio.

A Domobianca, invece, il resort a 15 km di auto da Domodossola, che offre 8 impianti per 21 km di piste, se le condizioni meteo saranno favorevoli, la stagione invernale inizierà col ponte dell’Immacolata e il venerdì si potrà anche sciare in notturna. Una pista illuminata di quasi 3 km (tra le più lunghe d’Europa) è, infatti, a disposizione degli sciatori, insieme a uno snowpark e a un baby park, oltre a un percorso per sci alpinismo e uno per ciaspole.

Tra le numerose esperienze nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola per chi cerca emozioni di freeride e fuoripista va segnalato Devero Ski, praticabile in sicurezza tra i boschi di larice nel vallone di Misanco, mentre per una divertente discesa su una rotaia lunga 1.200 metri con slittini biposto non è da perdere la slittovia Alpyland, sul versante del Mottarone. E per una pausa di relax dopo una giornata sulla neve, luogo ideale sono i centri termali di Premia e Bognanco.

Su sito lagomaggiorexperience.it/neveazzurra sono disponibili il servizio «bollettino neve» aggiornato quotidianamente dagli impiantisti, webcam in tempo reale posizionate sulle piste da sci per monitorare le condizioni meteo e neve, oltre a descrizioni dettagliate e Fatmap animate per tutte le stazioni del comprensorio sciistico di Neveazzurra. Nella sezione Ebook, si possono scaricare gratuitamente la Winter Map del comprensorio di Neveazzurra e la pubblicazione «Snow Trek - Guida ai percorsi con le ciaspole per tutta la famiglia».

Una vacanza nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola si trasforma in un’esperienza che lascia il segno tra natura, relax, benessere, tradizioni e buon cibo.