5 giugno 2020
Aggiornato 09:30
Rimedi naturali

Ipertensione, si riduce con l’olio di cocco

Un buon esercizio fisico, associato al consumo quotidiano di olio di cocco può apportare notevoli benefici nei casi di ipertensione e pressione del sangue alta

PARAIBA – Ancora conferme sui benefici dell’olio di cocco. Dopo che numerosi studi hanno dimostrato come possa ridurre il grasso addominale e migliorare le funzioni cerebrali, ora sono stati valutati effetti benefici sulla salute cardiovascolare. Ad asserirlo sono stati alcuni ricercatori del Centro di Biotecnologia dell’Università Federale di Paraiba in Brasile.

OTTIMO SE ASSOCIATO A ESERCIZIO FISICO – I medici continuano a ripeterlo e le ricerche a confermarlo: insieme a una base alimentare corretta deve sempre esserci un adeguato esercizio fisico. Per comprendere il potenziale di questo mix benefico, i ricercatori hanno valutato la sensibilità baroriflessa – ossia la risposta riflessa della frequenza cardiaca – insieme a un’eventuale riduzione dello stress ossidativo. Il risultato è una pressione arteriosa più equilibrata.

RIDUZIONE DEL PESO – Secondo quanto riportato sulla rivista Applied Physiology, Nutrition and Metabolism, l’esercizio fisico associato al consumo di olio di cocco riduce anche l’aumento di peso. Per lo meno questo è quanto emerge da uno studio durato cinque settimane, attualmente condotto solo su modello animale. La supplementazione con l’olio di cocco riduceva efficacemente la pressione arteriosa solo se abbinata a esercizio fisico. Tutto ciò, a parere dei ricercatori, è possibile grazie al movimento, che migliora la sensibilità baroriflessa e riduce lo stress ossidativo in sangue, cuore e arterie. Il fatto che l’olio di cocco sia importante anche nella riduzione dell’ipertensione è positivo considerando che «viene consumato da atleti e dalla popolazione in generale che cercano uno stile di vita sano», dichiara il dottor Valdir de Andrade Braga, autore dello studio.

PROSSIMO STEP, GLI ESSERI UMANI - «La possibilità di utilizzare l’olio di cocco come coadiuvante per il trattamento dell’ipertensione aggiunge alla lunga lista di benefici connessi con il suo consumo. Il nostro prossimo passo è quello di iniziare alcuni studi clinici per verificare se siamo in grado di riprodurre gli stessi risultati nei pazienti umani ipertesi», conclude il dottor Valdir de Andrade Braga.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal