21 agosto 2019
Aggiornato 20:30
Al via il progetto Cardiopain in oltre 60 Ospedali Rosa

In Italia oltre una donna su tre soffre di dolore cronico

Lo evidenziano i risultati, presentati oggi, di un'indagine svolta da O.N.Da, l'Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, grazie al sostegno del Centro Studi Mundipharma, su un campione di 1.000 donne italiane dai 35 ai 98 anni, allo scopo di comprendere la loro percezione del dolore, come questo venga gestito e quanto influisca sulla qualità di vita femminile.

ROMA - In Italia oltre una donna su tre soffre di dolore cronico, ma fra queste, sei su dieci si dicono insoddisfatte delle terapie. Lo evidenziano i risultati, presentati oggi, di un'indagine svolta da O.N.Da, l'Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, grazie al sostegno del Centro Studi Mundipharma, su un campione di 1.000 donne italiane dai 35 ai 98 anni, allo scopo di comprendere la loro percezione del dolore, come questo venga gestito e quanto influisca sulla qualità di vita femminile.

Dai dati si evince chiaramente come la sofferenza fisica sia una problematica quanto mai attuale: il 35% delle intervistate soffre in particolare di dolore cronico, che si presenta con un'intensità medio-alta, compromettendo umore, sonno e intimità di coppia. Il 60% delle donne coinvolte nella ricerca si rivolge al medico (di famiglia 51% o specialista 49%) e 4 su 5 assumono farmaci, soprattutto antinfiammatori non steroidei (FANS, 64%), per controllare sia il dolore cronico che quello episodico. Purtroppo, però, il 59% delle intervistate che soffrono non si ritiene del tutto soddisfatto delle terapie; si evidenzia, inoltre, un concreto timore per i possibili effetti collaterali provocati dagli antidolorifici: 2 donne su 5 si dichiarano molto preoccupate dall'impatto di questi farmaci sull'apparato gastrointestinale e sul benessere generale, poiché causano spossatezza, sonnolenza, debolezza.

PROGETTO CARDIOPAN - Per questo motivo, O.N.Da ha deciso di coinvolgere le strutture con i Bollini Rosa nel Progetto Cardiopain, con l'obiettivo di migliorare la gestione del dolore attraverso una corretta formazione degli operatori sanitari e una loro maggiore consapevolezza circa l'importanza di prescrivere terapie appropriate, nel rispetto anche delle indicazioni e note AIFA.

Spiega Francesca Merzagora, Presidente di O.N.Da: «Mal di testa, dolori muscolo-articolari e reumatici sono quelli più frequentemente lamentati da oltre la metà delle 1.000 donne intervistate. Dai dati della nostra indagine emerge non solo quanto l'impatto del dolore sulla qualità di vita femminile sia molto forte ma anche come siano evidenti le preoccupazioni sugli effetti collaterali e quanto sia scarsa la conoscenza sulle alternative farmacologiche. Tenendo presenti questi risultati e consapevoli che le patologie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte non oncologica nelle donne - continua Merzagora -O.N.Da ha coinvolto gli ospedali con i Bollini Rosa, gli Assessori alla Salute regionali e il gruppo di Parlamentari con cui collabora per promuovere un'iniziativa che si propone di attuare concretamente gli orientamenti prescrittivi sui FANS» e le terapie appropriate per combattere il dolore. «Le strutture che hanno aderito entreranno a far parte del Network Cardiopain e agli operatori di queste strutture sarà offerta la possibilità di fruire di corsi di formazione online e residenziali».