14 giugno 2024
Aggiornato 11:30
Una ricerca condotta da Ipsos per Raid® Automatic

Gli uomini italiani: impauriti e schifati da insetti e zanzare

L’esperto svela alcuni semplici consigli per arginare gli attacchi di questi “sgraditi ospiti”

MILANO – Tra gli insetti che gli italiani si trovano più di frequente nelle proprie case questa estate, sul podio svettano le tanto temute zanzare, seguite da mosche, zanzare tigre e formiche. Solo poco più di due italiani su dieci, invece, notano la presenza di ragni e scarafaggi. Una situazione che viene vissuta in modo spesso poco sereno: questi «ospiti» sono percepiti da un intervistato su tre come un vero e proprio problema, non solo per sé, ma per tutta la famiglia. Fino a qui nulla di particolarmente sorprendente, quello che però ci fa strabuzzare gli occhi è vedere il mito dell’uomo italico scalfito da un dato molto simpatico: tra coloro che sono letteralmente «schifati» dagli insetti non ci sono solo le donne, ma anche moltissimi uomini (rispettivamente 41 e 22 per cento).

Ma quali sono gli insetti che gli italiani temono di più invece? Anche in questo caso la medaglia d’oro viene vinta dalle zanzare – come emerge dalle risposte di quasi 8 italiani su 10 -, «sgradite» compagne delle calde serate estive. Ma come possiamo evitare di farci trovare impreparati proprio in questo periodo in cui la loro presenza è più massiccia?

A questa domanda risponde il Prof. Vincenzo Girolami, professore ordinario di entomologia agraria della Facoltà di Agraria presso l'Università di Padova: «Per limitare la presenza e l’attività delle zanzare nelle nostre case o nel giardino esistono alcune semplici ma importanti regole: curare molto l’igiene personale, soprattutto per contrastare il sudore. Evitare abiti dai colori scuri (questi ultimi attirano con maggiore frequenza le zanzare) e indossare vestiti preferibilmente bianchi soprattutto dopo il tramonto. Indossare quando possibile maglie a maniche lunghe, pantaloni, scarpe e cappelli: questo permette di ridurre al minimo l’esposizione della pelle. Evitare l’uso di profumi alcolici, deodoranti o lacche per capelli: il loro profumo attira gli insetti. Dato che le zanzare per riprodursi hanno bisogno di acqua, una delle principale norme di prevenzione è quella di evitare in casa o in giardino qualsiasi - anche piccolo- bacino di acqua stagnante: in casa, ad esempio, è consigliabile cambiare regolarmente l’acqua ai fiori recisi e svuotare i sottovasi. Dotare le finestre dell’abitazione di zanzariere, che consentono di mantenere arieggiati gli ambienti lasciando le finestre aperte anche con la luce accesa nelle serate estive. Agendo in questo modo ciascuno può dare il contributo nell’ostacolare la moltiplicazione di questi insetti e quindi anche prevenire le loro punture.»

Ma non sempre queste accortezze sono sufficienti, serve qualcosa in più. Quest’estate gli italiani potranno godersi la bella stagione in tutta serenità, grazie al nuovo Raid® Automatic, efficace contro gli insetti sia volanti che striscianti (zanzare comuni e tigre, mosche, formiche e scarafaggi). Raid® Automatic è semplicissimo da usare, basta solo accenderlo e proteggerà per 28 giorni la casa (in stanze fino a 30m3 di superficie). Raid® Automatic,ha una formula con piretro naturale, ogni sette minuti rilascia automaticamente piccoli spruzzi di insetticida, sotto forma di leggere microparticelle raggiungendo gli insetti volanti e quelli striscianti.