28 febbraio 2020
Aggiornato 00:00
Alimentazione

I cibi anti-stress

Arrivate spossati al weekend? Vi sentite stressati? Il rimedio c’è: un lungo elenco di nutrienti benefici

A chi ricorrere se alla fine della settimana si arriva stressati, con la spossatezza addosso? Esistono rimedi naturali? Gli esperti dicono di sì e consigliano quei cibi che invece di logorare la ghiandola surrenale ne sostengono e regolano le funzioni. Gli esperti ci offrono un lungo elenco.

Cominciamo dal SEDANO che abbassa la pressione, poiché combatte la contrazione dei vasi sanguigni e contiene sostanze calmanti come la niacinimide. Il sedano aiuta a riposare meglio se viene consumato prima di mettersi a letto. Chi è stressato dovrebbe mangiare da due a 4 gambi di sedano al giorno.

CAVOLO: è ricco di antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi la cui produzione è spesso conseguente allo stress. Se consumato spesso può risollevare l’umore.

RISO INTEGRALE: fornisce energie all’organismo e a differenza di altri alimenti ricchi di carboidrati, viene assorbito lentamente e favorisce il rilascio di serotonina e altre sostanze che risollevano l’umore.

SEMI DI GIRASOLE: sono ricchi di potassio, di zinco e di vitamine del gruppo B che favoriscono il giusto funzionamento della ghiandola surrenale.

ALGHE: quantunque non siano molto presenti nella dieta mediterranea, contengono tutti i nutrienti essenziali distrutti dallo stress. Hanno un effetto energetico sul fegato e lo aiutano a smaltire le tossine. Inoltre contengono il 60% di proteine, derivanti da otto aminoacidi essenziali che stimolano la produzione di serotonina e norepinefrina.

MANDORLE: dal momento che contengono magnesio favoriscono il metabolismo degli acidi grassi essenziali e aiutano a controllare la produzione di adrenalina. Un giusto apporto di magnesio combatte la tensione nervosa, l’ansia, l’irritabilità e l’insonnia.

FRUTTI DI BOSCO: fragole, more e lamponi apportano all’organismo manganese e vitamina C che rinforzano il sistema immunitario.

CETRIOLO: favorisce il giusto funzionamento del fegato che è essenziale per mantenere il buonumore e per sentirci energici.

ASPARAGI: se sono di colore verde contengono ricostituenti del fegato, dei reni, della pelle, dei legamenti e delle ossa. Favoriscono la formazione di globuli rossi e sono ricchi di un enzima antiossidante fondamentale per mantenere al meglio l’attività epatica.

AGLIO: è un potente antibiotico naturale poiché è ricco di allicina, una sostanza preziosa quanto profumata che abbassa il colesterolo, regola la pressione arteriosa e ha un effetto antivirale. L’alimento ha anche un’azione disintossicante.

AVOCADO: i 14 minerali che con tiene sono benefici per l’organismo e stimolano la crescita. Il ferro e il rame sono utilizzati dal sangue arterioso e aiutano a prevenire l’anemia, spesso causa di stanchezza e malumore.