4 dicembre 2021
Aggiornato 02:30
Salute. Pillola abortiva RU486

Roccella: «Governo vigilerà su pieno rispetto legge 194»

Per il Sottosegretario al Welfare «Vietati day hospital ed aborti a domicilio: ospedale necessario»

ROMA - Eugenia Roccella, Sottosegretario al Welfare con delega alla Bioetica, apprezza i contenuti del via libera dell'Aifa alla pillola Ru486, sottolineando i paletti di legge alla sua applicabilità in Italia ed assicurando che il «Governo vigilerà sul pieno rispetto in ogni sua previsione della legge 184».

Sono pienamente soddisfatta della delibera dell`Aifa che conferma i pareri del Consiglio Superiore di Sanità, e quindi la necessità - scrive Roccella in una nota- del ricovero in ospedale fino a quando l`aborto non sia stato completato. La delibera sottolinea i maggiori rischi del metodo farmacologico rispetto a quelli tradizionali e la necessità di particolari cautele.

Un chiaro «no» quindi a protocolli che prevedono il day hospital e introducono in Italia l`aborto a domicilio. È su questo che la sinistra, e in particolare Livia Turco, dovrebbero esprimersi con chiarezza se davvero vogliono difendere la legge 194: sono contrari o favorevoli all`aborto a domicilio?» Il Governo da parte sua, sulla base della delibera dell`Aifa, - conclude Roccella- vigilerà sul rispetto della legge attuando un preciso monitoraggio in questo senso, perché la 194, tanto apprezzata a parole, non sia smontata nei fatti fino a diventare carta straccia.