27 maggio 2024
Aggiornato 06:00
Videofestival FOOD 4U

Zaia: «Con FOOD 4U parliamo ai giovani attraverso i giovani»

Giovedì saranno assegnati i premi dell’edizione FOOD 4U 2008 ai giovani autori dei migliori spot in concorso

E’ ormai tutto pronto per la cerimonia di chiusura dell’ottava edizione del Videofestival FOOD 4U, che si terrà giovedì dalle 18.30 alle 20.30 all’Auditorium Conciliazione di Roma. Nella capitale studenti e insegnanti provenienti da 16 paesi europei arriveranno già domani, mercoledì 1° ottobre, dopo aver trascorso alcuni giorni a Marina di Camerota, nel Cilento, territorio simbolo della dieta mediterranea. Giovedì saranno assegnati i premi dell’edizione FOOD 4U 2008 ai giovani autori dei migliori spot in concorso.

Gli oltre 400 partecipanti alla manifestazione hanno seguito ieri la conferenza tenuta a Marina di Camerota, nella suggestiva grotta del Ciclope, dal prof. W. Philip T. James, della London School of Hygiene and Tropical Medicine e responsabile della International Obesity Task Force.
Un momento di approfondimento sul tema dell’alimentazione e sulle conseguenze che una dieta squilibrata e la mancanza di movimento comportano. Ancora una volta il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia rivolge il proprio appello ai mass media perché contribuiscano alla migliore diffusione degli spot dei ragazzi che affrontano direttamente il problema della inconsapevole e cattiva alimentazione.

«Abbiamo tutti delle grandi responsabilità per ciò che è accaduto nei decenni passati – ha detto Zaia - ma anche per ciò che potrà succedere o meno negli anni futuri. Sostenere questi giovani e i loro insegnanti promuovendo i loro lavori significa impegnarsi realmente contro la diffusione dell’obesità e delle malattie di origine alimentare. Ringrazio il prof. Philip James e l’ambasciata inglese a Roma per il loro contributo alla nostra campagna. La conferenza che il prof. James ha tenuto lunedì a Camerota, nell’ambito di FOOD 4U, sugli effetti che le nostre abitudini alimentari hanno sulla salute, ha rappresentato uno dei momenti più significativi di questa edizione. E preziosi sono i suoi suggerimenti sulle abitudini di vita che devono accompagnare un’alimentazione attenta ed equilibrata». «FOOD 4U – ha detto ancora il Ministro - costituisce qualcosa di diverso da una grande e classica campagna pubblicitaria contro la cattiva alimentazione. Il nostro progetto, che non a caso sta riscuotendo apprezzamenti a livello internazionale e comunitario, si basa su un’idea semplice ma estremamente efficace: parlare ai giovani attraverso i giovani. Un appello lanciato dai coetanei è recepito dai ragazzi in modo più diretto e senza sospetti.

Non solo: i loro video non finiscono dimenticati in un cassetto. Anche gli spot non selezionati per questa fase finale possono essere veicolati su internet o sui circuiti televisivi, proiettati nelle fiere o nelle scuole. Insomma FOOD 4U è una vera e propria macchina di sensibilizzazione di proporzioni già eccezionali, interessando ad oggi ben 16 paesi europei, ma che domani potrà ancor più estendersi. Il fatto che sia l’Italia a promuovere una campagna di valenza internazionale come FOOD 4U – ha concluso il Ministro Zaia – non solo rappresenta motivo di orgoglio, ma credo costituisca anche il miglior modo di promuovere l’immagine del nostro sistema agroalimentare e dei nostri prodotti. La tradizione, la genuinità e la cura che caratterizzano i tipici prodotti agroalimentari italiani saranno senz’altro valorizzati da questa esperienza».