30 settembre 2020
Aggiornato 18:00
Centrodestra

Mes, Giorgia Meloni replica a Prodi: «Se è così vantaggioso perché gli altri non lo usano?»

Il Presidente di Fratelli d'Italia: «Secondo voi sono tutti stupidi, o magari le cose non stanno come raccontano Prodi e co.?». Silvestroni: «Miliardi di debito per misere paghette di Stato»

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni ANSA

ROMA - «Se il Mes è così vantaggioso come si dice non si capisce perché Paesi come la Grecia e la Francia abbiano scelto di non usarlo». Lo scrive su Facebook, la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. «Anche oggi sui quotidiani, da Prodi in poi, decine di personalità chiedono a gran voce che l'Italia acceda al fondo salva stati perché, dicono, sarebbe folle rinunciare a questi soldi (prestati) che l'Europa ci vuole così gentilmente offrire».

«Ora, la domanda sorge spontanea: ma se prendere questi soldi è così utile e vantaggioso, perché la Grecia, il Portogallo, la Spagna e la Francia - cioè le nazioni più esposte insieme all'Italia - hanno dichiarato che non accederanno ai fondi del Mes? Secondo voi sono tutti stupidi, o magari le cose non stanno come raccontano Prodi e co.?».

«Sostenere made in Italy e negozi di vicinato»

Bisogna «sostenere i negozi di vicinato e il made in Italy» per fare «ripartire l'Italia tutti insieme. Molte attività proveranno a ripartire, ad alzare la serranda e a tornare a far rivivere l'Italia dopo il pesantissimo lockdown. C'è chi non ha ricevuto alcun aiuto, chi si è visto chiudere le porte in faccia dalla banca, chi combatte contro l'odioso macigno della burocrazia, chi è inondato da affitti, bollette e cartelle esattoriali, eppure domani proveranno a rialzarsi: i nostri imprenditori sono dei veri eroi».

Conclude la Meloni: «Nessuno al mondo è in grado di eguagliare la loro capacità, la loro creatività e il loro attaccamento alla propria attività, anche per questo il nostro popolo ha sempre vinto le sfide più difficili. L'Italia riparte se riparte il piccolo commercio, chi ama davvero la Patria da domani tornerà a sostenere con ancora più convinzione i negozi di vicinato e il Made in Italy. Facciamo ripartire l'Italia, tutti insieme».

Silvestroni: «Miliardi di debito per misere paghette di Stato»

«In parlamento abbiamo autorizzato 80 miliardi di debiti che sono sulle spalle dei nostri figli e questo governo li spende per monopattini e biciclette, 150 euro a testa per chi va in vacanza, paghette di stato e sanatoria per 600 mila immigrati e c'è ancora chi non prende la cassa integrazione e non sa cosa bene deve fare per riaprire domani. Servono investimenti pubblici con procedure come quelle attuate per il ponte di Genova per mettere in sicurezza le infrastrutture di tutta Italia». Lo dice il deputato di Fratelli d'Italia, Marco Silvestroni.