17 ottobre 2019
Aggiornato 12:00

Meloni: «Il PD sta rubando il Governo, pronti a scendere in piazza»

L'intervento duro del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni: «Sanno che vinceremmo noi le elezioni. M5s ormai tonno nella scatoletta»

ROMA - Il M5s «è diventato il tonno, si sono chiusi dentro la scatoletta e non ne vogliono più uscire», mentre il Pd «sta rubando il governo, per fare gli interessi di quelli che li spingono», «come un ladro che ti entra in casa e ti ruba l'argenteria». Lo dice Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, in una diretta Facebook che apre mostrando in mano proprio una scatoletta di tono, ricordando i proclami del M5s che qualche anno fa entrarono in Parlamento appunto «per aprirlo come una scatoletta di tonno».

«Sanno che vinceremmo noi le elezioni»

«L'M5s si è dimostrato la peggior partitocrazia perchè lo stomaco mostrato dai 5s in pochi l'hanno mostrato in questi anni. Dicono che lo fanno per il taglio dei parlamentari, ma il Pd gli ha votato tre volte no, mentre noi e la Lega abbiamo votato per tre volte sì. Dicono che lo fanno le clausole Iva, ma chi le ha messe: Renzi per gli 80 euro e Di Maio per il RdC», sostiene Meloni. Sulla ragione del governo «l'unico che ha detto la verità è Renzi, che ha detto che non possono perdere l'occasione per mandare a casa i sovranisti italiani. Ecco perchè, perchè tutti sanno che se si facessero le elezioni le vinceremmo».

«Il PD sta rubando il Governo»

«Stanno facendo un governo contro la volontà degli italiani. E questo è tipico del Pd: quando una cosa non la meritano, la rubano. Stanno rubando il governo, per fare gli interessi di quelli che li spingono. È l'equivalente del ladro incappucciato che ti entra in casa e ti ruba l'argenteria. Sono basita, c'è qualcosa che non funziona nella nostra democrazia. Lo voglio dire anche al presidente della Repubblica: deve verificare se c'è una maggioranza in Parlamento, ma non si può fare se è l'esatto contrario della volontà popolare. C'è un enorme vulnus se metti in piedi un governo che è il contrario della volontà popolare: Italia campo profughi d'Europa, più tasse. Il nostro governo durerebbe 5 anni, e invece avremo un governo che litigherà su tutto, tra gente che si detesta e che è tenuta insieme solo dall'interesse personale», con «Francia e Germania che vogliono piazzare un altro governo fantoccio».

L'elezione del Presidente della Repubblica

E poi c'è la futura elezione del Presidente della Repubblica, con Mattarella che finirà il mandato nel 2022: «La prossima legislatura dovrebbe eleggere il Capo dello Stato e non si vuole che si elegga un presidente che difende gli interesse degli italiani. E che nome stanno apparecchiando? Romano Prodi, che ha svenduto l'Italia, ci ha fatto entrare nell'euro alle condizioni cui siamo entrati. Questo vi stanno apparecchiando e ve lo vendono come «contenuti». Dunque «se è necessario scenderemo in piazza, perchè un altro governo per massacrare gli interessi degli italiani non ce lo possiamo permettere. L'Italia non reggerebbe l'urto di un altro governo di sinistra. A Mattarella continueremo a chiedere ancora le elezioni».