19 maggio 2019
Aggiornato 18:00
Sicurezza

La politica di Matteo Salvini paga: in calo crimini e reati, l'Italia è un paese più sicuro

I numeri legati ai crimini commessi nel primo trimestre del 2019 premiano la politica del Ministro dell'Interno Matteo Salvini: in calo violenze sessuali, rapine e omicidi

Il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini
Il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini ( ANSA )

L'Italia è un Paese sicuro, o almeno più sicuro rispetto al 2018. I dati pubblicati dalla Direzione centrale della polizia criminale evidenziano come nei primi tre mesi del 2019 sono sensibilmente calati i reati anche violenti.

Italia, reati in calo nel 2019

Tra il 2018 e il 2019 i reati si sono ridotti complessivamente del 15%. Nei primi tre mesi del nuovo anno si è registrata una sensibile riduzione di crimini come gli omicidi, le rapine e i furti. Una delle note più positive è rappresentata dalla riduzione del 32% degli stupri. Calano del 42% anche i reati collegati allo sfruttamento della prostituzione e alla pedopornografia, altra emergenza di difficile ma necessaria risoluzione.

La campagna elettorale e la promessa di Matteo Salvini

Sicuramente i recenti fatti di cronaca, come il ferimento di una bambina di quattro anni a Napoli, fanno clamore e meritano di essere attenzionati dal ministro dell'Interno, criticato nelle ultime settimane anche dagli alleati di governo del Movimento Cinque Stelle.

Nel complesso però qualcosa è stato fatto per quanto riguarda la sicurezza del Paese. Su questo tema Matteo Salvini aveva costruito il suo consenso durante la campagna elettorale e i numeri sembrano testimoniare il fatto che il Viminale si sia mosso, o almeno si stia muovendo, nella giusta direzione.

Il Partito democratico attacca: «Cade il castello di carte del Ministro dell'Interno»

Ma u risultati ottenuti nel corso dell'ultimo anno non salvano il leader del Viminale dalle critiche che arrivano in particolar modo dal Partito democratico. Dal partito di Nicola Zingaretti fanno sapere che i numeri diffusi anche dal Viminale rappresentano in realtà il fallimento del piano politico di Salvini, il quale avrebbe ingannato gli elettori creando un clima di paura che non troverebbe riscontri nella realtà.