25 aprile 2019
Aggiornato 04:00
Centrosinistra

Zingaretti: «Lega-M5s litigano su tutto e paralizzano il Paese»

Il Segretario del PD: «A parole prima gli italiani, nei fatti prima gli affari loro, e poi gli italiani pagano il conto. Non si può fare maggioranza e opposizione nello stesso governo»

Il Segretario del PD, Nicola Zingaretti
Il Segretario del PD, Nicola Zingaretti ( ANSA )

ROMA - Il governo sta «paralizzando il Paese», Lega e M5s «litigano su tutto» e si preoccupano solo degli «affari loro». Lo scrive su Facebook il segretario Pd Nicola Zingaretti. «Oggi litigano su armi e revenge porn - afferma - ieri su flat tax e cantieri. Stanno paralizzando il Paese. A parole prima gli italiani, nei fatti prima gli affari loro, e poi gli italiani pagano il conto. Non si può fare maggioranza e opposizione nello stesso governo. Ora basta buffonate. Salvini e Di Maio state fermando l'Italia».

Su famiglia non si riportino indietro le lancette

«La famiglia è molto importante. E va aiutata con politiche a sostegno della natalità; al sostegno dell'amore, della possibilità di vivere. La famiglia, però, non è gerarchie, non è oppressione di nessuno. Quindi, mi sembra che in quel forum si utilizzi la parola famiglia in realtà per riportare indietro le lancette dell'orologio.» Lo dichiara Nicola Zingaretti interrogato da Alessandro Poggi sul Forum della famiglia di Verona, nell'intervista in onda all'interno di Povera patria, lunedì prossimo su Rai2 in seconda serata.

Dalla Regione Lazio investimenti straordinari

«Noi come Regione tra poche ore presenteremo un piano di investimenti straordinari a sostegno delle famiglie, con decine di milioni di euro, per dimostrare che c'è un modo giusto per pensare alle famiglie», conclude il segretario del Pd.

Ad Assisi dialogo tra fedi e Europa unita

Nicola Zingaretti ringrazia poi padre Gambetti per la giornata di oggi ad Assisi. Su twitter il segretario Pd scrive: «Pace, dialogo tra fedi e culture, Europa unita e plurale ad Assisi. Grazie Padre Gambetti per l'emozione profonda vissuta con tutti voi».