Italia | Ius soli

Meloni da Mattarella con 131mila firme contro Ius soli. Alfano? «Nemico dell'Italia»

La presidente Fdi si è recata stamani al Quirinale per dire no alla cittadinanza automatica agli immigrati. Con Silvio Berlusconi «incontro prima di Natale»

ROMA - La presidente Fdi Giorgia Meloni si è recata stamani al Quirinale per consegnare 131 mila firme contro l'approvazione dello ius soli in questa legislatura. «Abbiamo raccolto 131 firme - ha dichiarato Meloni- contro la cittadinanza automatica agli immigrati ed oggi le consegniamo al Quirinale. Chiediamo che il presidente della Repubblica impedisca l'approvazione di una legge che gli italiani non vogliono. Se il Pd vuole lo ius soli lo metta come primo punto all'ordine del giorno del suo programma elettorale e chieda agli italiani il consenso per fare quella legge».

Con Berlusconi incontro prima di Natale
L'incontro sull'alleanza di centrodestra «credo ci sarà prima prima di Natale»ha riferito la presidente Fdi. «Noi abbiamo già chiesto - ha sottolineato Meloni- un programma che metta al primo punto la difesa degli italiani a 360 gradi: la loro identità, la loro natalità, il loro lavoro. Per questo chiediamo che anzichè occuparci di dare cittadinanza agli immigrati ci si occupi di mettere in condizione le famiglie italiane di mettere al mondo figli».

Alfano nemico dell'Italia
La decisione di Angelino Alfano di non ricandidarsi al Parlamento rientra nelle «scelte personali che io non commento». Mentre «posso commentare il suo operato politico: in questi anni è stato un nemico dell'Italia. Fra le sue priorità c'è stata quella di pensare a fare entrare 5 mila immigrati clandestini invece di pensare agli italiani», ha detto Meloni, commentando l'annuncio del ministro degli Esteri.