20 settembre 2019
Aggiornato 11:30
Emergenza clandestini

Immigrato contro Salvini a Bolzano: «I criminali sono gli italiani, non noi»

Scambio di battute fra il segretario della Lega nord e un giovane di colore, che ha accusato il leader del Carroccio di dipingere tutti gli stranieri come «assassini»

BOLZANO - Scambio di battute a Bolzano fra il segretario della Lega nord, Matteo Salvini, e un giovane di colore, che ha accusato il leader del Carroccio di dipingere tutti gli immigrati come «criminali assassini». Il battibecco si è consumato durante la diretta su Facebook di Salvini dal mercatino di Natale nel capoluogo del Trentino Alto Adige.

Vai a prendertela con gli italiani, è pieno di criminali lì
Il leader della Lega ha provato a calmare il giovane ma l'immigrato ha continuato a inveire contro di lui: «Noi non siamo i criminali, i criminali sono i bianchi. Basta dire che ammazziamo la gente perché siamo neri. Non si fa. Vai a prendertela con gli italiani, è pieno di criminali lì. Vai da chi abita a Bolzano, dai tedeschi, dagli europei anche». Salvini ha concluso la discussione commentando: «Stando al tizio il problema sono gli italiani».