16 luglio 2024
Aggiornato 13:30
9 ore per raggiungere l'albergo

Pescara sotto shock, slavina travolge hotel Rigopiano: decine di persone sepolte dalla neve

In queste foto diffuse dalla polizia di Stato si vede la coda di mezzi che si fa largo fra due alti muri di neve per raggiungere l'Hotel Rigopiano, a Farindola in provincia di Pescara, travolto nella notte da una slavina

PESCARA - La neve non dà tregua al Centro Italia, dove alla paura e alle difficoltà del terremoto si è aggiunta una delle peggiori nevicate degli ultimi anni che sta creando grosse difficoltà alle persone e ai soccorritori.

9 ore per raggiungere l'albergo alle pendici del Gran Sasso
In queste foto diffuse dalla polizia di Stato si vede la coda di mezzi che si fa largo fra due alti muri di neve per raggiungere l'Hotel Rigopiano, a Farindola in provincia di Pescara, travolto nella notte da una slavina. Ci sono volute nove ore per raggiungere l'albergo alle pendici del Gran Sasso, che si intravede sepolto dalla neve in queste immagini dei Vigili del Fuoco. Due ospiti che si trovavano all'esterno si sono salvati ma dentro ci sarebbero ancora circa 30 persone, fra cui alcuni bambini; i soccorritori parlano di diversi morti.

Ancora nevicate
Tutta la zona appenninica del Centro Italia resta in grande allerta: sono previste nuove nevicate mentre nella notte ci sono state continue scosse. In queste immagini diffuse dall'istituto italiano di vulcanologia si vede come funziona la propagazione sulla superficie terrestre delle onde sismiche. In questo caso si tratta della violenta scossa di magnitudo di 5.5 del 18 gennaio.