20 marzo 2019
Aggiornato 18:30
Partito democratico

Bersani non molla: «Il Pd è casa mia»

L'ex segretario dei Dem in Sicilia per tour a sostegno del No a referendum: "Gridavano fuori fuori. I leopoldini risparmiassero il fiato. Io dico dentro dentro"

ROMA - "Gridavano fuori fuori - ha detto Bersani -. Per una singolare coincidenza, nello stesso momento in cui gridavano fuori fuori , avevamo un ballottaggio a Monfalcone, storica roccaforte rossa, dove abbiamo preso uno schiaffo storico. Battuti larghissimamente dalla destra leghista perchè gran parte dei nostri non sono andati a votare. I leopoldini risparmiassero il fiato. Vanno già fuori. Io dico dentro dentro. Ma se il segretario dice fuori fuori, bisognerà anche rassegnarsi a un certo punto. Il partito è casa mia": lo ha detto l'ex segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, il giorno dopo la chiusura della Leopolda, durante la quale alcuni sostenitori del partito gli hanno gridato "fuori, fuori». Bersani ha deciso di iniziare dalla Sicilia il suo tour a sostegno delle ragioni del No al referendum, prima tappa è stata la Facoltà di Giurisprudenza di Palermo.