20 febbraio 2019
Aggiornato 08:00
Terrorismo

Libia, liberati gli ostaggi italiani Danilo Calonego e Bruno Cacace

Danilo Calonego e Bruno Cacace erano stati sequestrati a Ghat insieme a un collega canadese, anchʼegli liberato. La Procura di Roma indaga per rapimento a scopo di terrorismo.

MILANO - Sono stati liberati e sono già rientrati in Italia Danilo Calonego e Bruno Cacace, i due tecnici della società Conicos rapiti in Libia, a Ghat il 19 settembre scorso. Erano stati sequestrati vicino al cantiere dove lavoravano da un gruppo armato che aveva bloccato la vettura sulla quale viaggiavano. La conferma è arrivata direttamente dal ministero degli Esteri italiano.
I due sono stati liberati insieme al canadese Frank Poccia nella notte nel sud della Libia e hanno fatto rientro in Italia nelle prime ore di questa mattina con un volo dedicato. La procura di Roma ha aperto un'inchiesta sulla vicenda e procederà per il reato di sequestro con finalità di terrorismo.