30 maggio 2020
Aggiornato 08:30
Il commento a freddo del neonato sindaco

M5s, Raggi: dobbiamo riportare tutti i romani a lavorare per Roma

"Sta nascendo una comunità e tutti devono collaborare. I romani devono tornare a occuparsi della cosa pubblica. In tutti i municipi i gruppi municipali dovranno essere delle antenne"

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/06/20160620_video_10343681.mp4

ROMA - "Ora il nostro compito sarà portare tutti i romani a lavorare per Roma, non è facile perché siamo stati disabituati a impegnarci e a lavorare per qualcosa che non fosse il nostro piccolo orticello. Noi abbiamo iniziato a fare un percorso diverso, ma dobbiamo iniziare a spiegare che tutti i romani devono capire che sta nascendo una comunità e tutti devono collaborare. I romani devono tornare a occuparsi della cosa pubblica». Lo ha detto la neosindaco di Roma Virginia Raggi festeggiando con i suoi sostenitori dopo la vittoria contro Roberto Giachetti al ballottaggio. "In tutti i municipi i gruppi municipali dovranno essere delle antenne - ha aggiunto raggi - dovranno insegnare di nuovo il valore della partecipazione politica. Dobbiamo partire dai giovani, coinvolgeremo bambini e ragazzi per insegnargli a partecipare e fargli capire che è importante impegnarsi per il prossimo. Se uno si impegna solo per se stesso non c'è futuro, ma solo quel passato che non vogliamo più".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal