26 giugno 2019
Aggiornato 18:30
Il commento a freddo del neonato sindaco

M5s, Raggi: dobbiamo riportare tutti i romani a lavorare per Roma

"Sta nascendo una comunità e tutti devono collaborare. I romani devono tornare a occuparsi della cosa pubblica. In tutti i municipi i gruppi municipali dovranno essere delle antenne"

ROMA - "Ora il nostro compito sarà portare tutti i romani a lavorare per Roma, non è facile perché siamo stati disabituati a impegnarci e a lavorare per qualcosa che non fosse il nostro piccolo orticello. Noi abbiamo iniziato a fare un percorso diverso, ma dobbiamo iniziare a spiegare che tutti i romani devono capire che sta nascendo una comunità e tutti devono collaborare. I romani devono tornare a occuparsi della cosa pubblica». Lo ha detto la neosindaco di Roma Virginia Raggi festeggiando con i suoi sostenitori dopo la vittoria contro Roberto Giachetti al ballottaggio. "In tutti i municipi i gruppi municipali dovranno essere delle antenne - ha aggiunto raggi - dovranno insegnare di nuovo il valore della partecipazione politica. Dobbiamo partire dai giovani, coinvolgeremo bambini e ragazzi per insegnargli a partecipare e fargli capire che è importante impegnarsi per il prossimo. Se uno si impegna solo per se stesso non c'è futuro, ma solo quel passato che non vogliamo più".