22 marzo 2019
Aggiornato 23:30
Asti

La «nevicata del secolo» che non c’è stata: esposto di un pensionato sull'allarme meteo

L'uomo chiede che qualcuno paghi per le previsioni meteo sbagliate che hanno portato alla chiusura di scuole, negozi e alla paralisi di uffici e attività

Neve a Torino
Neve a Torino ANSA

ASTI - Una querela per denunciare chi ha creato allarmismo meteorologico il 31 gennaio scorso, quando era stata annunciata una grande nevicata nel Sud Piemonte, e in particolare nella zona di Asti e Alba, che poi non arrivò. L'ha depositata in procura ad Asti, tramite il suo legale Erik Bodda, Franco Cerrato, geometra pensionato di San Damiano d'Asti.

Procurato allarme metereologico

L'esposto «ipotizza i reati di procurato allarme metereologico e la divulgazione di notizie false a carico di ignoti». Secondo il legale «la dipendenza dei privati e delle istituzioni da sistemi di previsione meteo inattendibili è sotto gli occhi di tutti. Creare panico ed inutili allarmismi al fine di tutelare i funzionari pubblici da possibili conseguenze penali ha creato solo danno alle famiglie e all'economia. Il sistema è distorto e qualcuno dovrà rispondere per aver paralizzato la regione per pochi cm di neve»