16 ottobre 2019
Aggiornato 11:00
Sicurezza

Far west a Roma, gli sparano mentre porta i figli all'asilo. Pd: è l'effetto-Salvini

Un uomo colpito al capo da 3 colpi di pistola, e la sua compagna rimasta lievemente ferita

Il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini con la sindaca di Roma Virginia Raggi
Il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini con la sindaca di Roma Virginia Raggi ANSA

ROMA - Un uomo colpito al capo da 3 colpi di pistola, e la sua compagna rimasta lievemente ferita. E' avvenuto questa mattina davanti all'asilo nido Mais e Girasole in via Castiglion Fibocchi alla Magliana, Roma, e al momento la polizia scientifica sta svolgendo i rilievi del caso. Scene che il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida, bolla come «da far west». Secondo le prime ricostruzioni, qualcuno a bordo di uno scooter e a volto coperto ha esploso colpi d'arma da fuoco ferendo gravemente un uomo con diversi precedenti penali.

Lollobrigida (Fdi): «Non solo incuria e degrado...»

«È assurdo - tuona Lollobrigida - che nella Capitale d'Italia, in pieno giorno e soprattutto nei pressi di una scuola dell'infanzia, possano accadere simili fatti con il serio rischio di veder coinvolti dei bimbi. Non bastavano un'incuria e un degrado senza precedenti, ora a Roma persino la sicurezza dei cittadini viene messa in pericolo di fronte a episodi di tale gravità». Fratelli d'Italia auspica indagini approfondite e «che assicurino al più presto alla giustizia i responsabili dell'agguato»

Palumbo (Pd): «Effetto del decreto 'insicurezza'»

Il Pd invece attribuisce il fatto al clima di odio e tensione alimentato secondo i dem dal ministro Matteo Salvini. «Mentre Salvini si interroga su quale medicina prendere e Raggi programma le 7 discariche al posto dei 7 colli, Roma è diventata un far west» attacca su Twitter Marco Palumbo del gruppo Pd in Campidoglio. «Sparatorie davanti a scuole, aggressioni ultras a Polizia. Effetto del decreto «insicurezza» del ministro degli Interni?».