23 gennaio 2019
Aggiornato 22:30
Abruzzo

Scossa di terremoto di magnitudo 4.2 nell'Aquilano: nessun danno

Il sisma è stato avvertito anche a Roma, Latina e Frosinone. Nel giro di pochi minuti si sono susseguite altre due scosse di magnitudo 0.9 e 1.4. Tanta paura tra gli abitanti

Nella webcam gente nella piazza di Collelongo
Nella webcam gente nella piazza di Collelongo ANSA

L'AQUILA - Tanta paura ma per fortuna nessun danno a persone o cosa dalla scossa di terremoto di intensità 4.2 avvertita ieri sera alle 19.37 in una vasta zona del Lazio e dell'Abruzzo. La scossa, avvenuta a una profondità di 17 chilometri con epicentro a Collelongo, a circa 54 chilometri dall'Aquila, nella piana del Fucino, è stata avvertita anche a Roma ed è stata seguita da altre due scosse, di minore entità (una alle 19.53 di grado 0.9 e una alle 20.14 di grado 1.4).

Sindaco Collelongo: «Aperto il Centro operativo comune»

«E' stata una scossa molto forte, per fortuna non si rilevano danni a persone o cose. Ma c'è molta paura e, non potendo escludere nuove scosse, abbiamo aperto il Coc e messo a disposizione delle persone che vogliano dormire fuori casa, il plesso scolastico e il bocciodromo che sono in sicurezza». Lo ha annunciato il sindaco di Collelongo (L'Aquila), Rossana Salucci, dopo le scosse nel comune marsicano che conta circa 1.200 abitanti.

Testimoni: «Scossa forte e lunga»

«La scossa è stata violenta e lunga, ma a quanto pare non ha fatto danni: siamo usciti di corsa da casa per precipitarci qui, al capannone per vedere se era tutto a posto e sembra così, ma la paura è stata tanta». Lo raccontano due coniugi alle porte di Collelongo: si sono recati appena fuori l'abitato per verificare le condizioni della loro azienda agricola.