16 dicembre 2018
Aggiornato 05:30

Sanità, buone novità in manovra da accordo Governo-Regioni

La vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale: «Più risorse per investimenti e riduzione liste d'attesa»

Sanità, buone novità in manovra da accordo Governo-Regioni
Sanità, buone novità in manovra da accordo Governo-Regioni (ANSA)

GENOVA - «Sono positive le novità della manovra, in particolare rispetto all'incremento delle risorse per gli investimenti e per la riduzione delle liste l'attesa». Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale in merito all'accordo tra Governo-Regioni sottoscritto ieri a Palazzo Chigi in materia di sanità, in vista dell'approvazione della legge di Bilancio 2019.

INVESTIMENTI - Secondo l'assessore Viale «l'incremento dei fondi per gli investimenti, che passano da 2 miliardi a 4 miliardi di euro, si tradurrà in maggiori risorse per la Liguria, utilizzabili, però, solo dopo la sottoscrizione di un accordo di programma a livello nazionale». Soddisfazione anche per quanto riguarda le maggiori risorse destinate a finanziare misure per la riduzione delle liste d'attesa: «Nella prima versione della norma - ricorda l'assessore Viale - le risorse erano vincolate e potevano essere spese solo per processi informatici. Ora, invece, grazie ad una formula più ampia, potranno essere destinate anche ad altre leve per abbattere le liste d'attesa».

FONDO SANITARIO - L'assessore Viale conclude ricordando che «rimane il problema del sotto finanziamento del Fondo sanitario per l'anno 2019, fermo a 114 miliardi e 400 milioni, una parte dei quali sarà impiegato a livello nazionale per traguardare la sottoscrizione del nuovo contratto con i medici».