23 luglio 2019
Aggiornato 11:00
Imperia

Migranti al Parco Roja, "Sono aumentati, ma non sono mai gli stessi"

Responsabile campo: "Da dopo il Ramadan di giorno si superano 500 persone presenti. Gli ospiti non sono mai gli stessi, stanno qui una settimana e poi ripartono: significa che riescono a passare la frontiera"

Aumentati gli ospiti al parco Roja
Aumentati gli ospiti al parco Roja ANSA

IMPERIA - Migranti al Parco Roja, sono aumentati nell'ultimo mese gli ospiti del centro di accoglienza allestito dalla prefettura di Imperia e gestito dalla Croce Rossa. «Ora sono circa 480 le persone che dormono al campo - ha detto Insa Moussa Ba Sané, responsabile del centro di accoglienza -. Di giorno i numeri aumentano, si superano le 500 persone. Questo da quando è finito il Ramadan: prima erano circa 300, da dopo il Ramadan sono quasi raddoppiati».

GLI OSPITI - Nel campo, dove ogni giorno si registrano dai 30 ai 50 nuovi ingressi sono presenti una ventina di donne, quasi tutte eritree, e altrettanti minori trai 16 e i 17 anni che hanno raggiunto il confine da soli. Le nazionalità prevalenti sono sudanese, eritrea e nigeriana.

PASSANO LA FRONTIERA - Secondo Sané i migranti riescono a passare il confine con la Francia: «Le persone non sono mai le stesse. Stanno qui una settimana e poi ripartono: questo significa che riescono a passare la frontiera».