29 novembre 2020
Aggiornato 10:30
Genova

Omicidio di Certosa, ancora nessuna traccia del marito

Non è ancora stato rintracciato il marito della vittima, ritrovata morta nel suo appartamento a Certosa domenica mattina. La Polizia non esclude nessuna pista

GENOVA - Ancora nessuna notizia di Javier Napoleon Pareja Gamboa, marito di Jenny Angela Reyes Coello, la donna di 46 anni trovata morta ieri nella sua abitazione di Certosa con una coltellata al cuore. L'uomo che era ritornato sabato a Genova dopo alcuni mesi in Ecuador proprio per tentare un riavvicinamento con la moglie, risulta irreperibile da almeno 36 ore.

IPOTESI - Il suo identikit è stato diramato dai Carabinieri del nucleo investigativo a tutte le forze di Polizia con particolare attenzione a stazioni e aeroporti ma i documenti di Pareja sono stati trovati nel piccolo appartamento di via Fillak così come le valige che non sono mai state disfatte: questo potrebbe far pensare che l'uomo si nasconda in città a casa di qualcuno, oppure che stia cercando di dirigersi in Spagna per poi tornare in Ecuador; anche se non è escluso che abbia deciso di farla finita.

NIENTE DI GIA' SCRITTO - Formalmente Pareja non è ancora indagato per l'omicidio della moglie: il fascicolo aperto dal sostituto procuratore Gabriella Marino è ancora contro ignoti, ma è questione di ore e quasi sicuramente Gamboa verrà inserito nel registro degli indagati. Tuttavia gli inquirenti continuano a ribadire che non intendono escludere nessuna pista.

LA SCOPERTA DEL CORPO - A fare la triste scoperta è stata la coinquillina di Jenny, Valeria Moran, che come la vittima lavorava come badante per alcuni anziani della zona e che stava appunto rientrando dal lavoro. Arrivata a casa, verso le 9.30 del mattino di domenica, ha trovato ad attenderla il corpo senza vita della coinquilina Jenny, trafitta da un colpo di lama al petto era riversa sul divano dell'appartamento con un soprabito a coprirla. Valeria ha subito contattato la madre della vittima e le forze dell'ordine che hanno cercato invano, fino ad ora, di contattare il marito, con il quale Jenny era rimasta per tutto sabato pomeriggio. 

IL LITIGIO - Dalla prima ricostruzione dei fatti fornirti dalla coinquilina, il marito Gamboa, era rientrato nel primo pomeriggio di sabato dall'Ecuador. Dopo poco essere entrato in casa, ancor prima di avere il tempo di disfare le valige, i due hanno iniziato a litigare, e il litigio stava proseguendo anche quando Valeria Moran, alle 16.30, è uscita di casa per andare al lavoro.

LA DENUNCIA - Angela Jenny Reyes Coello aveva denunciato il marito nel 2004 per maltrattamenti. I due avevano poi vissuto ancora insieme tra alti e bassi. Otto mesi fa, il marito era tornato in Ecuador perché i rapporti erano diventati di nuovo tesi. L'uomo, 52anni, era tornato sabato dal Sudamerica. Era arrivato intorno alle 13 a Milano e la vittima era andata a prenderlo all'aeroporto del capoluogo lombardo per portarlo a Genova.

IL DECESSO - Dalla prima ricostruzione del medico legale la donna è deceduta tra le 21.30 e le 23.30 di sabato sera, a causa di un colpo al cuore causato da un'arma da taglio, ma solo con l'autopsia le informazioni riguardo la sua morte potranno essere più precise.