23 agosto 2019
Aggiornato 14:30
Cronaca

Due giovani denunciati per aver pagato una cena con 50 euro falsi

Oltre alla detenzione e spendita di banconote contraffatte dovranno anche rispondere di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e possesso di arnesi atti allo scasso

VERCELLI - La cena pagata con 50 euro falsi è costata diverse denunce a due giovani: F.C., 28enne e la 18enne C.P., entrambi con precedenti penali. I due, sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per concorso in detenzione e spendita di banconote false Il 28enne è stato anche denunciato per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e possesso di arnesi atti allo scasso mentre la ragazza è stata segnalata alla locale Prefettura per uso personale di stupefacenti.

In casa avevano anche armi e droga
I fatti risalgono allo scorso febbraio quando i due hanno ordinato del cibo a domicilio, in via Galileo Ferraris, da una rosticceria cinese. La coppia ha ritirato la merce a bordo strada pagandola con la banconota contraffatta. I titolari della rosticceria hanno denunciato il fatto ai carabinieri, che analizzando le immagini del sistema di video sorveglianza comunale sono riusciti a risalire all'identità dei responsabili dell’episodio. I carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Vercelli hanno quindi perquisito la loro abitazione ubicata in corso Libertà e nel corso del sopralluogo i militari hanno trovato un’ulteriore banconota falsa da 50 euro e un frammento di hashish. Inoltre, all’interno della vettura in uso all’uomo, sono stati trovati 4 coltelli e diversi arnesi atti allo scasso.