19 ottobre 2018
Aggiornato 12:30

Macerata, corteo antifascista senza il Pd. Fi: fascismo non esiste, sinistra fuori tempo

A Macerata va in scena il corteo antifascista e antirazzista, ma senza il Pd. E da Fi: "Fascismo non esiste, sinistra fuori tempo"
Uno striscione del corteo di Macerata.
Uno striscione del corteo di Macerata. (ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

ROMA - La manifestazione antirazzista e antifascista di Macerata, organizzata dopo i tragici fatti dei giorni scorsi (dalla morte della giovane Pamela al raid vendicativo di Luca Traini che ha sparato a 6 nigeriani ferendoli), può finora contare su circa 50.000 partecipanti, mentre sono qualche decina i pullman in arrivo da tutta Italia. Tra bandiere dell'Anpi, di Libera, dell'Arci, della Fiom, di Emergency e di formazioni politiche come Potere al Popolo e Rifondazione Comunista, la manifestazione ai Giardini Diaz si sta svolgendo senza alcun incidente, pacificamente.

La solita sinistra
«A Macerata la solita sinistra, manifestando contro il fascismo, dimostra, se mai ve ne fosse bisogno, di essere fuori dal tempo e totalmente sorda alle reali esigenze degli italiani, che chiedono città più sicure e flussi migratori controllati». Così Gabriella Giammanco, portavoce di Forza Italia in Sicilia e candidata al Senato. «Il fascismo non esiste più. Oggi le emergenze sono altre, tra queste la necessità di arginare l'arrivo di troppi immigrati che sbarcano sulle nostre coste non perché fuggono da guerre o persecuzioni ma perché in cerca di un futuro di benessere che, stante la situazione economica del nostro Paese, non possiamo assicurare loro. Se non siamo in grado di offrire un'accoglienza degna di questo nome e un'integrazione adeguata è da ipocrita, o quantomeno ingenuo, pensare che quest'ondata migratoria non causi inevitabilmente delle tensioni sociali. Alla sinistra dico, quindi, meno ipocrisia e buonismo e più onestà intellettuale e buon senso», conclude Giammanco.

Ma il Pd non c'è
«A Macerata oggi perchè è giusto e necessario: contro il fascismo, contro il razzismo. Per un'Italia civile che rispetti ogni persona, ogni uomo, ogni donna». Lo scrive su Twitter Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali, postando le foto della manifestazione a Macerata. «Oggi non serve il silenzio - ha proseguito il leader di SI parlando con i cronisti a margine del corteo - ci vuole la schiena dritta di chi dice che contro fascismo e razzismo si va in piazza. Mi dispiace per il Pd e i suoi esponenti. Dovevano essere in piazza e non ci sono: La loro è una scelta incomprensibile».Alla manifestazione di Macerata Liberi e Uguali è presente con i propri militanti, una decina di parlamentari, Nicola Fratoianni, Pippo Civati.