24 maggio 2019
Aggiornato 07:30
Centrosinistra

Ricompare Cicchitto: «Maroni? Berlusconi ha tanti amici anche fra i concorrenti»

L'esponente di Alternativa popolare: «Grande intesa potrebbe essere la salvezza per il Paese. Bersani mi fa venire i brividi quando parla di alleanze con M5s»

ROMA - «Allora: per il centrodestra, eliminazione della Fornero, flat tax, mille euro di pensione a tutti, esenzioni fiscali per i proprietari di case. Per il M5S: cento miliardi di spese in due o tre anni, il reddito di cittadinanza e per dare il loro contributo a LeU propongono l'eliminazione delle tasse universitarie. Si profila per l'Italia un bel raddoppio di debito pubblico e il totale rovesciamento della linea certamente non esplosiva, ma ragionevole e cauta, seguita dal governo Gentiloni che ha riportato il Paese alla crescita, sia pure in termini ridotti, consentiti da risorse scarse e da un debito pubblico sempre più elevato». Lo dice Fabrizio Cicchitto (Alternativa Popolare).

Campagna elettorale è dominata dai fuochi d'artificio delle cicale
«E' evidente che la campagna elettorale è dominata dai fuochi d'artificio delle cicale. Se poi per avventura qualcuna di esse arrivasse al governo, l'alternativa sarà assai netta; o si rimangeranno tutte le promesse elettorali fatte in modo cosi irresponsabile o se ne realizzeranno in questo modo solo qualcuna, salteranno i conti pubblici e ci ritroveremo nella situazione di emergenza che si è verificata già più volte nel passato», conclude.